Lory Del Santo e il no a Trump: “A quest’ora sarei first lady”

L’abilità di sparigliare le carte e di svelare retroscena di un passato recente sembra essere, al momento, una prerogativa di Lory del Santo. All’indomani dell’elezione del neo presidente degli Stati Uniti, la protagonista di Pechino Express, intervistata a Un giorno da pecora e ricordando i suoi giorni trascorsi negli Usa (paese dove ha vissuto per un periodo della sua vita), ha raccontato di aver conosciuto Donald Trump e di aver ricevuto da lui un invito a cena.

“Incontrai Trump in ascensore, nella sua Trump Tower. E gli lasciai il mio numero” ha rivelato la showgirl veneta ai microfoni del programma di Radio 1, sostenendo che il magnate americano l’avrebbe, in seguito, richiamata e raggiunta, mentre era da un amico in un appartamento in ristrutturazione “c’erano degli operai. Loro hanno pensato che Donald fosse mio marito, e gli hanno fatto vedere i lavori che stavano facendo”.

Seguendo la ricostruzione degli eventi di Lory Del Santo, i due uscirono, successivamente, insieme “Siamo andati a cena insieme. In un bellissimo ristorante, a Park Avenue. È stata una bellissima serata. Lui è un gran signore.  Era la terza volta che ci vedevamo e poteva succedere qualcosa”.

A rifiutare le avances del tycoon, a quanto pare, fu proprio lei: “Dopo la cena, doveva succedere” qualcosa “ma io dovevo dovevo partire il giorno dopo. Non ce la faccio così, insomma, si capisce se c’è una possibilità, i signori non mettono le mani addosso e lui ama molto farsi desiderare. Ma io sono tornata a casa”.

Un’occasione persa, stando alle dichiarazioni della Del Santo, rilasciate ad inizio intervista a Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, di diventare la nuova Fist Lady degli Usa: “Che roba, nella vita non bisogna veramente lasciare nulla, bisogna buttarsi”.

 

Lory Del Santo e il due di picche a Donald Trump

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.