Legge contro il fumo: le nuove norme e divieti

Entra in vigore oggi la nuova legge contro il fumo voluta dal Ministero della Salute che introduce nuove regole e punta soprattutto alla dissuasione dei consumatori e alla tutela dei più giovani. Nuove norme e divieti che renderanno la vita dei fumatori sempre più dura. Il presidente del Codacons Carlo Rienzi ha lodato l’iniziativa, precisando però che serviranno più controlli, specialmente sul fronte dei luoghi pubblici: “Si tratta di misure senza dubbio positive per contrastare il fumo e ridurre i troppi decessi che si registrano in Italia a causa del tabacco. Tuttavia da soli questi provvedimenti non bastano“, precisa Rienzi, “Occorre infatti incrementare i controlli specie sul fronte dei luoghi pubblici.”

Tra le novità principali della nuova legge contro il fumo spicca soprattutto il divieto di fumare in luoghi pubblici quali aree esterne di ospedali, strutture pediatriche, reparti di ginecologia, ostetricia e neonatologia. I trasgressori rischieranno una multa da 50 a 500 euro. Stop anche al fumo in auto: sarà vietato accendere una sigaretta in presenza di minori o donne in gravidanza. Divieto che sarà valido sia in marcia che in sosta a motore spento. Via libera invece all’introduzione di immagini shock sui pacchetti di sigarette, che entreranno in commercio dal 20 maggio e dovranno riportare foto figuardanti malati e malattie, affiancate dai consueti slogan anti-fumo e dal numero verde antifumo dell’Istituto superiore di Sanità.

Introdotte anche sanzioni per chi getta i mozziconi in terra: le multe oscilleranno dai 60 ai 300 euro. Ma decisamente peggio andrà a coloro che venderanno sigarette ai minori: se sorpresi rischieranno una multa da 500 a 3000 euro e la sospensione della licenza. Addio anche ai pacchetti di sigarette da 10, mentre per il tabacco sfuso il limite di vendita scenderà a 30 gr. Per quanto riguarda le sigarette elettroniche, i produttori saranno obbligati a rendere noto l’elenco di tutti gli ingredienti del prodotto in un foglietto illustrativo da allegare con le ricariche in vendita. Norme sempre più dure che interesseranno 10 milioni di fumatori nel nostro paese, circa il 20,8 per cento della popolazione. Secondo una stima, i casi di cancro al polmone registrati nel 2015 sono stati 41 mila, su un totale di circa 363.300 diagnosi di tumori totali.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter autore: @JoelleVanDyne_

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».