Il Late Show compie 70 anni, così nacque l’arte dell’intervista

Il Late Show compie 70 anni, o meglio è David Letterman a varcare la soglia dei settanta con lo stesso spirito e la stessa irriverenza che lo hanno contraddistinto alla guida del talk più amato d’America. Oggi lontano dai riflettori scherza come al solito, e se la prende con chi critica la sua barba: «Tutti mi criticano per questa lunga barba, ma sapete cosa? Da quando ce l’ho, ho ridotto a zero il tempo che passo a radermi».

É lui il consacratore, o meglio il dissacratore, dell’arte dell’intervista. Passato nel 1993 alla CBS diede vita al famoso programma:”David Letterman Show” rimasto in vita fino al 20 maggio 2015, data in cui il presentatore si è ritirato dalle scene. E oggi, ormai giunto a 70 anni, David Letterman può essere definito il vero e proprio “padre” delle interviste faccia a faccia, colorite di un umorosimo fuori dal comune. La struttura dello show è ormai storia della televisione, dal “cold open” prologo iniziale prima della sigla, sino al monologo ed alla “Top ten list“, lista di falsi avvenimenti cominci riferita all’attualità. Ad ogni modo, Letterman, nonostante l’abdicazione a favore di Stephen Colbert ora alla guida dello show, non si può dire abbia perso il suo smalto anzi, si dice felice della pensione arrivata dopo vent’anni di onorata carriera, svelando il segreto del suo successo: «Non mi interessa chi sei o cosa fai ma se hai quattro storie divertenti da raccontare sei mio ospite, io cerco solo quello» ha dichiarato. Il pubblico gli ha indubbiamente dato ragione, il più delle volte anche a scapito del suo principale competitors, Jay Leno, conduttore del “Tonight Show” trasmissione simile, in onda sulla NBC.

@FedericaGubinel

Vai a la home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore 

Il Late Show compie 70 anni Il Late Show compie 70 anni Il Late Show compie 70 anni 

Vuoi commentare l'articolo?

Federica Gubinelli