La Germania approva i matrimoni Gay. Merkel vota No

Ci sono voluti quattro anni dalla presentazione del disegno di legge ma oggi la Germania ha approvato i matrimoni egualitari. Lo storico voto del Bundestag, arriva dopo quasi dieci anni di intenso dibattito sull’argomento. Le unioni civili tra omosessuali sono legge dal 2001 in Germania ma con il voto di oggi si cancellano le distinzioni di genere: un matrimonio è tale a prescindere dal genere degli sposi. I matrimoni egualitari renderà paritetici i diritti e i doveri sia di coppie omosessuali che eterosessuali. Uno dei punti più importanti e scottanti è quello delle adozioni. Da oggi in Germania sarà possibile, anche alle coppie omosessuali di adottare un figlio, e non solo di riconoscere quello del compagno o della compagna.

matrimoni egualitariIl voto ha subito una grossa accelerata grazie alle pressioni dell’Spd (il partito socialista tedesco) guidato da Martin Schulz. L’Spd fa parte della coalizione di governo guidata dalla Merkel anche se i due si trovano su posizioni politiche distanti. La cancelliera tedesca ha rinviato più volte il voto sull’argomento ma un accordo tra Spd, Verdi e liberali dell’Fdp l’ha messa con le spalle al muro. Già qualche giorno fa aveva stupito la sua decisione di lasciare libertà di coscienza ai suoi parlamentari. Oggi la legge passa con 393 voti favorevoli, 226 contrari e 4 astenuti. Tra i 226 No, però, c’è anche quello della cancelliera: “Per me il matrimonio è fondamentalmente un’unione fra uomo e donna, e per questo ho votato contro”, ha sottolineato la Merkel, dopo il voto. “È stato un dibattito lungo intenso ed emotivo, e spero ci sia rispetto per entrambe le parti”, ha aggiunto.

Grande soddisfazione esprimono invece i giornali tedeschi e i promotori della legge, in primis Martin Schulz. Il segretario socialista sfiderà Angela Merkel nelle elezioni di settembre e questo voto era una condizione per una eventuale futura alleanza.

 

Twitter: @g_gezzi

Vai alla Homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.