La caffeina fa male agli adolescenti

Cos’è la caffeina? La caffeina è una sostanza appartenente alla famiglia degli alcaloidi, un gruppo di composti molto diffusi nelle piante. Si trova nel caffè, nelle bevande a base di cola e in notevole quantità nelle bibite energizzanti. E soprattutto, fa male agli adolescenti. È quanto emerge da uno studio condotto dall’Università di Foggia facendo compilare ai ragazzi alcuni questionari anonimi, pubblicato su ‘Acta Paediatrica’: i ricercatori hanno sottolineato che l’eccesso di caffeina può essere pericoloso per gli adolescenti, causando nervosismo, agitazione, disturbi del sonno, ipertensione. Giuseppe Morino, responsabile dell’Unità operativa di educazione alimentare dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, ha dichiarato all’Adnkronos Salute che “i teenager non dovrebbero consumare più di 3 tazzine di caffè al giorno, un limite massimo che include anche altre possibili fonti di caffeina, come le bibite zuccherate e gli energy drink. Il rischio, infatti, è quello di incappare in problemi di sonno, irrequietezza, cefalea, tremori”. Ma c’è di più. Una ricerca effettuata qualche anno fa a Zurigo su cavie giovani, ha mostrato come la caffeina non solo riduca il sonno ma sia in grado di ritardare lo sviluppo del cervello in età adolescenziale. Dopo aver intervistato 1.213 adolescenti, dai 12 ai 19 anni, di quattro scuole del Sud Italia, il suggerimento dei ricercatori dell’Università di Foggia ai giovanissimi è quello di non superare le tre tazzine al giorno. “Noi non scorgiamo le massime influenze: eppure possiamo rovinare la razza; infatti misuriamo gli effetti sugli individui, tutt’al più in base a secoli. Non può darsi che il caffè o l’alcool siano veleni che, presi regolarmente come oggi avviene, distruggano tra duemila anni l’umanità?”, scrisse Friedrich Nietzsche. E se il nostro amato filosofo avesse ragione? Intanto, teniamo la caffeina lontana dai nostri ragazzi.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@_mchiara

Vuoi commentare l'articolo?

Mariachiara Oliva

Più conosciuta sotto falsa identità, i suoi migliori amici sono i libri, la musica e la scrittura. Cura un blog e ha scritto un lungo componimento poetico, ma sempre sotto falso nome. Non ama parlare di sé, preferisce che lo facciano gli altri. Ma in sua presenza, che sia chiaro. Da quando collabora con TV & Costume ha capito che il televisore non è solo un'estensione del tavolino.