Kevin Spacey: anche Ridley Scott lo scarica, addio al nuovo film

KEVIN SPACEY, CALVARIO SENZA FINE – Non c’è pace per Kevin Spacey, la star del telefilm House of Cards infatti, travolta dallo scandalo delle molestie nel mondo del cinema, vede la sua carriera ogni giorno più a rischio. L’ultimo a scaricarlo, in ordine di tempo, è stato il regista Ridley Scott, con il quale Kevin Spacey stava girando il film “Tutto il denaro del mondo“. La pellicola, la cui uscita è prevista per il 22 dicembre, racconta la storia del rapimento del miliardario americano Paul Getty, avvenuta nei primi anni settanta. Il ruolo del miliardario, affidato in un primo momento proprio a Kevin Spacey, sarà invece affidato a Cristopher Plummer. Tutte le scene nelle quali compariva l’attore, in accordo con cast e troupe, verranno girate da capo.

KEVIN SPACEY, NUOVE ACCUSE – Se nell’ambito lavorativo non sembra esserci pace per Kevin Spacey, non si placano nemmeno le denunce e i presunti scandali sulla vita privata dello stesso. L’ultima accusa, in ordine di tempo, è arrivata da Heather Unruh, ex conduttrice televisiva di Boston, che ha accusato l’attore di molestie sessuali nei confronti del figlio adolescente mentre si trovava in un ristorante a Nantucket. Secondo i racconti degli accusatori Spacey avrebbe toccato le parti intime del ragazzo, all’epoca 18enne, mentre i due erano al Club Car, un ristorante della zona, nel luglio del 2016. Il giovane, sempre secondo quanto sostenuto dalla madre, sarebbe riuscito a scappare soltanto riuscendo ad andare nel bagno. Sul perchè l’episodio non fosse stato denunciato prima, la Unruh si è limitata a dire che il ragazzo era fortemente imbarazzato, al punto da non volersi rivolgere alle forze dell’ordine, ma che una denuncia era partita già la scorsa settimana. Nessuna conferma o smentita dagli agenti che hanno raccolto la denuncia a causa della riservatezza che grava sulle denunce di molestie sessuali negli USA.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.