Karina Huff muore a 55 anni. La bella bionda di sapore di mare

Cordoglio nel mondo del cinema per la morte di Karina Huff, volto noto della commedia italiana anni ’80 e parte di quella generazione che diede l’avvio a quelli che sarebbero diventati i cinepanettoni. Meglio nota nei panni di Susan in Sapore di Sale, film di Carlo Vanzina del 1983. La Huff nasce a Londra il primo Gennaio del 1961 con il nome di Carrina Corona Elizabella. In Italia trova la fortuna tra cinema e televisione. Oltre al film che l’ha lanciata, gira anche Vacanze di Natale in cui interpreta la fidanzata straniera di Christian de Sica e poi Sapore di Sale 2 – un anno dopo, seguito del suo primo film. In televisione è per cinque anni, dall’80 all’85 il volto di Popcorn, il programma musicale di Canale5. Apparsa in copertina sia su Playboy che Playman, si ritira dalle scene alla fine degli anni 80.

karina huffDopo aver lottato contro un carcinoma alle tonsille che le aveva fatto quasi smettere di parlare, dal 2008 lottava contro un tumore al seno che l’ha stroncata ad appena 55 anni. Molte le dichiarazioni di commiato dal mondo del cinema. Enrico Vanzina ricorda “la sua voglia di vivere e il suo sorriso ci resteranno per sempre nella mente. Mio fratello la vide in un programma tv intitolato Pop corn dove faceva la soubrette e ne rimase molto colpito. Quando fece il provino per Susan in Sapore di mare vinse subito perché assomigliava alla tipica ragazza inglese anni ’60 che doveva rappresentare nei film, una tipo Petula Clark”. Lo sceneggiatore racconta che il fratello aveva deciso di non doppiare Karina Huff perché la sua calata inglese era perfetta. “Parlava un italiano buffo e aveva una vena istintiva di tenerezza e malinconia che si adattava magnificamente a quel ruolo: una giovane inglese che in entrambi i film lascia Christian De Sica per mettersi con un altro, un personaggio positivo”.

@g_gezzi

Vai alla Home Page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.