Juve: festa per il sesto campionato consecutivo [VIDEOGALLERY]

Ieri nelle piazze di mezza Italia gli juventini hanno festeggiato per la 33esima volta la vittoria del campionato di calcio di serie A. Festeggiano inoltre un record assoluto quello di 6 titoli consecutivi. Altre volte era riuscita la vittoria di 5 titoli consecutivi: ancora alla Juventus nel lustro 1931/1935 epoca in cui nasce il mito della squadra di Torino. Poi in tempi recenti l’Inter del triplete che si prese i titoli dal 2006 al 2010. La terza squadra a compiere un’impresa simile fu il “grande Torino” che dominò per un decennio vincendo il campionato nel ’43 per poi tornare a vincere, dopo la sospensione dovuta alla seconda guerra mondiale, dal’46 al ’49, quando nei primi giorni di maggio sul finire della stagione, l’incidente di Superga sterminò l’intera squadra. In quell’occasione anche se alla fine nessuno riuscì a sorpassarli in campionato lo scudetto venne assegnato al Toro subito, su proposta delle uniche due squadre che avrebbero potuto teoricamente riprendere i granata in testa alla classifica: Inter e Milan. Calcio d’altri tempi ovviamente.

All’interno di questi sei anni tirati al massimo sono anche altri i record di cui la vecchia signora si può fregiare, come quello di punti totalizzati in una stagione: 102 nel 2013/2014, stessa stagione in cui la Juve stabilì anche il record di vittorie in un campionato, ben 33. E l’anno scorso Buffon ha festeggiato il record di 973 minuti senza prendere un gol, dato che esalta quella che è sempre stata la miglior difesa del campionato nelle ultime stagioni.

Al campionato va aggiunta la vittoria della terza Coppa Italia consecutiva, altro record della Juventus di Andrea Agnelli così ai bianconeri non resta che attendere il 3 giugno per la sfida col Real Madrid, quella che potrebbe davvero fare la differenza….l’unica forse che può far tremare le gambe agli juventini, da sempre leoni in Italia e agnelli in Europa.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado