Italia Germania finisce pari, bella la prova degli azzurri

Italia Germania finisce con un pareggio a reti inviolate. Si è parlato di amichevole di lusso ed è giusto. Non solo il blasone delle due rappresentative ma anche il contesto, quello del San Siro di Milano, sono da partita memorabile. Quello che si è visto in campo però forse non rimarrà troppo a lungo nella nostra memoria sportiva. Innanzituttio i fischi di un pubblico maturo come quello milanese alla lettura delle formazione tedesca ed all’inno sono soraggianti. Per fortuna ci hanno pensato i nostri calciatori a rimediare alla figuraccia applaudendo l’inno della Germania. Almeno…

La partita in sè non è stata spettacolare ma ha visto scendere un campo due formazioni interessanti. I tedeschi si sono presentati con una squadra giovane e sperimentale con vari giovani come Goretzka e Gerhardt. L’Italia viene disegnata da Ventura con un 3-4-1-2. In porta Buffon si è alternato con Donnarumma: un tempo per uno. La difesa è stata affidata a Romagnoli, Bonucci e Rugani. Il centrocampo a quattro con Darmian e Zappacosta sulle fasce e De Rossi e Parolo in mezzo al campo. In attacco Eder sosteneva le punte Belotti ed Immobile.

La partita è stata una vera amichevole, giocata senza troppa cattiveria, forse perchè dal match Italia Germania ci si aspettano grandi cose. Certamente la partita ha dato ai rispettivi tecnici buon materiale su cui lavorare. La Germania ha dominato il gioco nel primo tempo mentre l’Italia ha giocato in modo più solido ed aggressivo nella ripresa aggiudicandosela ai punti. Dal punto di vista delle azioni propriamente da gol,la Germania può lamentare una rete annullata a Volland. L’Italia rimpiange un palo preso da Belotti. Da sottolineare le buone prestazioni della difesa, soprattutto della novità Rugani. Bene anche il centrocampo e Immobile in attacco.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@FRANCESCORRAD0

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado