Italia eliminata, la Spagna vince 3-1 agli Europei Under 21

ITALIA ELIMINATA -Nella semifinale dell’Europeo Under 21 troppa Spagna per gli azzurrini, che vengono stesi per 3-1 da una tripletta di Saul Niguez, mattatore di questa competizione. Complice l’espulsione per doppia ammonizione di Gagliardini, l’Italia ha subito il gioco degli iberici, comunque di un livello superiore rispetto a qualunque Nazionale presente nel torneo. Non impeccabile Donnarumma, probabilmente disturbato dalle voci di mercato e dalla questione del rinnovo con il Milan, mentre il migliore tra gli uomini del ct Di Biagio è stato Bernardeschi, autore dell’illusorio pareggio a metà del secondo tempo.

AVVIO EQUILIBRATO–  L’allenatore azzurro sceglie Calabria e Petagna per sostituire gli squalificati Conti e Berardi, confermando il resto della formazione che ha sconfitto la Germania nell’ultima gara del girone. Gli azzurrini cominciano meglio la partita, senza nessun timore nei confronti degli avversari più quotati, ma con il passare dei minuti sono gli spagnoli a riprendere campo grazie al maggior tasso tecnico che gli consente di giostrare al meglio il possesso palla. Le prime due occasioni sono per Chiesa e Deulofeu, il cui tiro dalla distanza viene bloccato senza problemi dall’ex compagno Donnarumma. Nella fase centrale meglio l’Italia, che sfiora il vantaggio due volte, prima con Pellegrini, sul quale è provvidenziale Kepa a respingere con i piedi, e poi con Petagna, che però conclude in modo troppo debole. Sul finire della prima frazione la Nazionale allenata da Alber Celades si rende di nuovo pericolosa con Sandro Ramirez, ma il primo tempo si conclude a reti inviolate.

SALE IN CATTEDRA SAUL– La Spagna rientra dagli spogliatoi con un atteggiamento molto più aggressivo, che costringe Gagliardini a prendersi il giallo dopo aver rischiato l’ammonizione più volte già nei primi 45 minuti. Pochi minuti dopo l’inizio della ripresa l’approccio più propositivo degli spagnoli si traduce nel vantaggio, grazie a Saul Niguez che raccoglie palla dal limite dell’area e batte Donnarumma sulla sua sinistra. La svolta della partita è al 60’, quando un ingenuo Gagliardini prende la seconda ammonizione in 10 minuti per un fallo sullo spagnolo Ceballos. Nonostante l’inferiorità numerica, gli italiani tirano fuori il carattere e pareggiano i conti con Federico Bernardeschi, fortunato a trovare una deviazione di un difensore spagnolo sulla sua conclusione da fuori area. La gioia azzurra dura poco, perché la partita si trasforma nello show di Saul, che prima trova la rete del 2-1 dalla distanza e poi chiude i conti con un mancino preciso per il definitivo 3-1 che manda a casa l’Italia. Di Biagio e i suoi ragazzi possono però uscire dal campo a testa alta al termine di un Europeo che li ha visti raggiungere la semifinale nonostante la sconfitta contro la Repubblica Ceca che aveva complicato non poco il loro cammino.

Vai alla home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

@maurizio_gaddi

Vuoi commentare l'articolo?

maurizio Gaddi