L’incontro del secolo si farà: McGregor Vs Mayweather

È ufficiale, l’incontro del secolo si farà. La data è il 26 Agosto, a Las Vegas Conor McGregor sfiderà Floyd Mayweather. Il primo è il campione dell’UFC, è il maggior campionato al mondo di Arti Marziali Miste (MMA). Floyd Mayweather invece è l’uomo dei record della box, l’unico nella storia ad aver raggiunto le 49 vittorie consecutive. L’incontro si svolgerà nella T-Mobile Arena di Las Vegas.

McGrogor ha vinto il titolo dei pesi leggeri a novembre 2016 e non ha più combattuto da allora per prendersi cura del suo primogenito Conor Jr. Da allora, il campione ha iniziato a “vantare” le sue doti da pugile, arrivando a definire il pugile incontro del secolopiù forte. Questo ha risvegliato l’orgoglio di Mayweather: il pugile dei record. Anche lui non combatte da un po’, infatti si è ufficialmente ritirato nel 2015, dopo aver raggiunto e superato il record di 48 vittorie del leggendario Roky Marciano. L’incontro del secolo, quindi, oltre che di sportivo si tinge di storico. Sarà la sfida che vedrà tornare sul ring due grandi atleti. La cornice è però resa controversa dalle diverse discipline dei due atleti. McGregor, campione di MMA, è abituato a combattere usando calci, gomiti e prese a terra. In questa sfida, invece, avranno valore solo le regole del pugilato.

I maligni puntano il dito sul compenso per i due atleti. McGregor prenderà 100 milioni di dollari. Solo per salire sul ring. Il cachet di Floyd Mayweather non è stato invece reso noto ma si aggirerà su quelle cifre, se non di più. A questo aggiungeteci i diritti televisivi e di sponsor, e il piccolo Conor Jr. camperà felice e contento. Ma c’è già, tra i fan, chi parla di “pagliacciata”: la 50esima vittoria di Mayweather non sarebbe conquistata contro un pugile. Mentre McGror ha già vinto firmando il contratto, perché sarà comunque il primo lottatore di MMA ad aver sfidato ufficialmente un pugile sul ring.

Twitter: @g_gezzi

Vai alla Homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.