Immigrazione: L’Unione Europea prende una decisione

I ministri dell’Unione Europea riuniti a Lussemburgo approvano “Eunavfor Med“. Lo annuncia l’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune, Federica Mogherini. Il Consiglio Ue dei ministri degli Esteri ha dato il via libera ufficiale alla prima fase della missione navale europea Eunavfor contro i trafficanti. Il passaggio è stato approvato come ‘punto A’ all’unanimità. Come si legge in una nota del Consiglio, l’obiettivo è di identificare, catturare e neutralizzare le imbarcazioni e di rendere disponibili gli strumenti usati o sospettati di essere usati dagli scafisti. Le navi, gli aerei e i droni della missione europea contro gli scafisti in Libia potrebbero essere già in mare e in cielo entro la fine di questo mese.

Questa è solo una parte del progetto in atto per contrastare l’immigrazione aggressiva che negli ultimi tempi sta mettendo in vera crisi l’Italia e l’Europa.

Per la seconda fase, che prevede l’individuazione e l’eliminazione delle imbarcazioni degli scafisti in acque internazionali, si dovrà riunire un nuovo consiglio delle diplomazie Ue, che dovranno discutere e dare un via libera per l’evoluzione della missione. Poi si arriverà alle terza fase, forse la più complessa, che prevede interventi anche in acque territoriali libiche e lungo le coste del Paese. Qui occorrerà il via libera del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Vuoi commentare l'articolo?

Alfonso Riccitelli

Mi chiamo Alfonso Riccitelli sono nato a Piedimonte Matese in provincia di Caserta, trasferito a Roma dove mi sono laureato in Scienze Politiche, ho collaborato con uniroma.tv e radiosapienza come speaker. Le mie passione sono il cinema e le serietv americane, seguo anche lo sport specie il calcio e la pallacanestro. Il mio sogno è di diventare un giornalista, magari affermato.