Il Signore degli Anelli sbarca su amazon

E alla fine Amazon si è preso anche il Signore degli Anelli. L’annuncio è stato dato dallo stesso Jeff Bezos lo scorso 13 novembre, il re incontrastato del genere fantasy diverrà una serie tv tra il 2019 e il 2020. I detentori dei diritti della celebre trilogia hanno concesso le licenze televisive globali alla divisione entertainment di Amazon per una cifra che alcuni stimano intorno ai 200-250 milioni di dollari: ciò che più dovrebbe indurre i fan della saga fantasy più riuscita nella storia della letteratura è tuttavia il fatto che a proporre in prima persona la cessione dei diritti, a giganti come Amazon, Netflix e HBO, siano stati i componenti della Tolkien Estate, società che cura gli interessi degli eredi di J.R.R. Tolkien.

Il Signore degli Anelli

Ciò comporta che contrariamente a quanto avvenuto con la trilogia cinematografica diretta da Peter Jackson, stavolta i figli del noto scrittore britannico avranno larga voce nel campo della produzione (oltre a un diritto di veto) e si può essere pronti a scommettere che conferiranno un’impronta piuttosto tolkeniana a tutta la serie.

Non sono trapelati per il momento nomi del cast e soprattutto non si conosce minimamente quale parte della sconfinata saga tolkeniana sarà presa a riferimento dalla nuova serie tv del gigante di Seattle. Dai piani alti di Amazon trapelerebbe l’intenzione di trasporre su piccolo schermo frangenti inesplorati de Il Signore degli Anelli, ma soprattutto di rendere questa nuova produzione una valida antagonista al successo dell’altro colosso mediatico del momento, HBO (insieme a Netflix), Game of Thrones.

In attesa di nuove notizie e indiscrezioni, non resta che chiedersi se il mondo della grande distribuzione farà infuriare i fan o piuttosto saprà miracolosamente soddisfarli.

 

torna alla homepage di Lineadiretta24

leggi altri articoli dello stesso autore

@federicolordi93

 

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Lordi