Hong Kong, donna maltratta la domestica

Oggi il tribunale di Hong Kong ha condannato una donna a sei anni di carcere.
Law Wan-tung ha attirato su di sé l’attenzione a causa di comportamenti violenti: la donna ha maltrattato la propria cameriera, Erwiana Sulistyaningsih, di origine indonesiana.
Questo episodio ha suscitato un certo scalpore poiché in Cina sono numerose le donne provenienti da Indonesia e Filippine che lavorano come collabortarici domestiche.
Wan-tung era stata già precedentemente accusata e ritenuta colpevole di violenze.
Un caso particolare, nell’accezione negativa del termine ovviamente, in quanto manifestazione di violenza, di per sé mai positiva, di una donna su un’altra donna.
La pena decretata avrà sicuramente un forte impatto sulla società cinese, nella speranza che situazioni simili non si ripetano.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Maria Laura Serpico

Bionda, bassa e sognatrice. Se è vero che ogni riccio è un capriccio, con me la vita non è mai noiosa. Mi definisco una “persona frenetica”, alla continua ricerca di nuovi stimoli. Il mio colore preferito è il verde, perché la speranza è l’ultima a morire! Le cose che preferisco fare sono: parlare, parlare e… parlare! Ma non temete, in caso di necessità, sono pronta ad ascoltare: ogni incontro, ogni viaggio, ogni situazione imprevista può essere fonte di arricchimento personale. I miei studi mi hanno portato verso il mondo della scienza politica poiché credo che, benché i più non lo vogliano ammettere, niente e nessuno le è immune. Spettacolo e cultura mi affascinano da sempre, in quanto mix perfetto di storia e sensibilità personale. Perché scrivere? Per dare modo a tutti di “vedere” (quasi) tutto: una pretesa impossibile, ma d’altronde la vita è una sfida continua.