Gucci, tra fenicotteri rosa e vintage

Per la nuova campagna Gucci 2016, Alessandro Michele ha fatto esplodere tutta la sua creatività, disegnando delle nuove linee ibride, irrazionali e caotiche. Si aboliscono la simmetria, la razionalità, l’ordine, e prevalgono i segni casuali e surreali. C’è molta libertà nei disegni di Alessandro Michele, quella stessa libertà che pervade la società attuale, il superamento dei generi, maschile e femminile. Tra voliere colme di uccelli tropicali e una flora surreale, appaiono fenicotteri rosa. C’è una prevalenza di stoffe trasparenti, leggere, di sete preziose, con stampe coloratissime e frizzanti, che esprimono e descrivono la forza delle donne di oggi. Si possono intravedere dei rimandi alla cultura orientale. Anche il design delle borse perde il suo rigore classico, e adotta uno stile più morbido e decisamente vintage. Un romanticismo ovattato quello di Gucci, estremamente elegante e fashion al tempo stesso. Il vintage emerge dai cappelli anni ’70, dagli occhiali grandi a goccia e quadrati, con montature marroni, in perfetto stile “hippie”. Già perché nella moda, così come nella storia, spesso si va avanti tornando indietro. Si guarda al passato forse anche perché tutto è stato detto e tutto è stato visto. I riferimenti stilistici di questa nuova campagna Gucci sono infiniti, soprattutto per quanto riguarda le stampe floreali, che ricordano le antiche carte stampate. Le voliere tropicali sono visionarie, surreali, e i fenicotteri rosa ci catapultano in un’atmosfera idilliaca, che ricorda il sogno: una sorta di isola che non c’è, un’età aurea scomparsa, o forse ancora viva in un universo parallelo. Cupole di vetro, testi antichi, tappeti dal forte richiamo orientale, un’esplosione di colori e di disegni fitomorfi, piante esotiche e fiori profumatissimi, romanticismo estremo in passerella. Lo stile che ne deriva è uno stile fresco, adatto a tutte quelle donne che si sentono giovani e attuali, ma che hanno una memoria del passato. Tutto questo è puro sognare. Tutto questo è Gucci.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.