Goût de France, la cucina francese a Roma

Seconda giornata all’insegna dell’arte culinaria per il Goût de France, la serie di eventi dedicati alla cucina francese che prende le mosse dall’idea di Auguste Escoffier di organizzare cene in tutto il mondo per promuovere la tradizione enogastronomica del proprio Paese.

La master class di martedì, ospitata al Sofitel di Roma, ha visto come protagoniste le creazioni dello chef e autore del blog 750g.com Christophe Dovergne: antipasto di salmone confit, cocotte di pasta sfoglia ai gamberi e alle lenticchie, e due dessert al cioccolato, una crostata e una mousse, molto divertente da preparare con l’aiuto di alcuni palloncini.
Lo chef ha, inoltre, illustrato la tecnica del lutage, un involucro stagno ricavato da un impasto di acqua e farina che ha lo scopo di preservare il sapore e il profumo delle pietanze.

Il ciclo di appuntamenti del 17 si è concluso con una celebrazione del cioccolato, tra la degustazione di prodotti Valrhona, la proiezione del film di Claude Chabrol Merci pour le chocolat e il percorso gastronomico tutto al cacao offerto agli ospiti dell’Institut Français – Centre Saint Louis.
La kermesse culminerà giovedì 19 in un gala a Palazzo Farnese, che vedrà la partecipazione di oltre 1.300 chef di provenienza internazionale.

Twitter: claudia_pulchra

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellicano