Giornata contro la violenza sulle donne, gli eventi in programma

In tutte le parti d’Italia e del mondo, il tema scottante del femminicidio ricorre più che mai oggi, 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne.

Dopo la recente approvazione della commissione Bilancio ai fondi stanziati per le donne vittime di violenza (circa 5 milioni di euro) e la polemica, social e non, sullo spot ideato e diffuso dalla Rai per l’occasione -“Da grande vorrei fare la veterinaria, il poliziotto, il maestro di sci, la stilista. Io finirò in ospedale perché mio marito mi picchia”, recitavano dei bambini all’interno del video, immagini forti e, secondo alcuni, eccessive, che hanno spinto il popolo del web a chiederne la rimozione alla Presidentessa Rai, Monica Maggioni-, è tempo di focalizzarsi sulle tante iniziative, campagne d’informazione ed eventi che, nelle prossime ore, prenderanno piede in alcune città e avranno lo scopo di sensibilizzare a un fenomeno sociale, sempre più radicato e attuale.

Si parte da una delle iniziative dei municipi della Capitale, Villa Bonelli, che, dalla sera di ieri, 24 novembre, si è tinto di rosso per ricordare e rendere omaggio a tutte le donne vittime di violenza come Sara Di Pierantonio, il cui corpo è stato ritrovato tra il 28 e il 29 maggio scorso nei pressi della sua auto in fiamme in via della Magliana. Venerdì 25 novembre il camper della Polizia di Stato percorrerà le vie del centro alle prime luci dell’alba con il progetto “Questo non è amore”. Sempre nella mattinata, alle ore 10, si terranno alcune iniziative, alle quali prenderà parte la Sindaca Raggi, presso la Chiesa sconsacrata di Santa Maria in Tempulo in via Valle delle Camene, e alle 14 presso la Sala Rossa in Piazza del Campidoglio. Nel pomeriggio, spazio a piccole perle del teatro shakespeariano, con la rappresentazione , alle ore 16,  de “Lucrezia Violata”, interpretata dagli Allievi del Laboratorio Teatrale Castel Verde del Municipio VI. Altro progetto di rilievo è senza dubbio, “Sui Gradini del Cielo”, un’iniziativa realizzata  dal Municipio I della Capitale, con il patrocinio di  Amnesty International, Università Roma Tre, Accademia Tiberina, che prenderà piede da giovedì 24 fino a lunedì 28 novembre.

Per il 26 novembre invece, è prevista una manifestazione, un vero e proprio corteo di protesta che farà sentire la propria voce da Piazza della Repubblica a Piazza San Giovanni.

In prima linea nella giornata contro la violenza sulle donne anche la città di Firenze, che riproporrà  il progetto del quartiere 4 Filo Rosso; mentre, dalle ore 18 alle ore 21, vi attenderà, alla Limonaia di Villa Strozzi, il monologo di Monica Bauco da Non dire niente” a cura delle associazioni Nosotras e Artemisia e il “Reading” a staffetta tratto da Sono ancora viva di Elena Guidieri e Chiara Brilli.

Napoli punterà oggi, sin dalla mattinata, sull’iniziativa “#Svergognati – Un atto d’amore. La violenza contro le donne non è un fenomeno. È un fatto. Di tutti” e sul flash mob nell’area pianoforte della Stazione Centrale di Napoli, arricchito da danze, monologhi e spettacoli musicali realizzati dagli alunni del Liceo F. Sbordone di Napoli, mentre nella città di Torino, alla presenza della sindaca Chiara Appendino,del presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci e degli assessori Sonia Schellino e Marco Giusta prenderà vita nella Sala Rossa, dalle ore 10 alle 13, l’iniziativa “Rompiamo il silenzio. La Città di Torino con le donne che subiscono violenza”.

Giornata contro la violenza sulle donne: eventi in corso

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.