Gigi Buffon ancora protagonista- I Video delle parate più belle

Gigi Buffon protagonista assoluto in Champions League, salva il risultato e la sua squadra nella trasferta di Lyon. La Juventus vince 1-0 in terra di Francia pur avendo giocato così così. E allora l’uomo della salvezza (ancora una volta nella sua carriera) si è rivelato essere proprio Buffon, il portiere che ultimamente aveva fatto dubitare di sè. Per un atleta la carta d’identità non è un dettaglio da poco e nelle recenti prestazioni le disattenzioni di Buffon sia in nazionale che con il club avevano destato preoccupazione. Parliamo di uno che al di là delle parate straordinarie è sempre stato solido ed affidabile. Ecco quando compi 38 anni ed inizi a fare degli errori grossolani, “cose che non sono da Gigi Buffon” allora si inizia a dubitare.

Ieri il capitano della nazionale ha rimesso le cose a posto con tre salvataggi determinanti per la vittoria.Ma guardiamo alcune delle sue prodezze così per rinfrescarci la memoria dato che il portierone è sulla cresta dell’onda oramai da 20 anni. Nella prima delle parate del filmato in alto infatti veste ancora la maglia del Parma dismessa in favore di quella della Juve nel 2001, quindici anni fa e la sua reattività sul tiro ravvicinato dell’interista Sforza è sensazionale. Sensazionale fu poi la parata sul colpo di testa in tuffo di Inzaghi in un botta e risposta tra un attaccante ed un portiere più unico che raro.

Alcune delle chicche riguardano ovviamente partite storiche. Perchè non è un caso che Gigi Buffon sia il capitano della nazionale. Non è un caso poi che sia colui che detiene il record di presenze con la maglia azzurra. La prima è della finale dei mondiali di Germania 2006 ancora parata su colpo di testa questa volta di Zidane. Poi una delle parate storiche che lo hanno reso famoso: Italia-Paraguay dei mondiali del 1998 riflesso disumano su tiro ravvicinato di Brizuela.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@FRANCESCORRAD0

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado