Funerale senza prete, entro un anno sarà possibile

Funerale senza prete. Sembrerebbe il titolo di un film di prossima uscita nei cinema, ma così non è. È molto di più. Probabilmente un sogno che si avvera per coloro i quali, non soltanto si preoccupano dell’ultimo atto della loro vita, ma anche del rituale religioso con cui gli altri diranno addio al loro amato involucro mortale. “E metti che non sono d’accordo?”, quante volte ci siamo posti questa domanda? Rilassatevi, da oggi basterà fare un corso e anche un laico potrà tenere la cerimonia avverando i vostri progetti di e da defunto: un funerale senza prete.

“Saremo pronti tra un anno ora stiamo incontrando le persone nelle parrocchie. Il corso partirà con una ventina di persone per aver come base un buon gruppo. Si svolgerà in 16 incontri di un giorno distribuiti lungo un anno. Si rivolge a diaconi ma sopratutto ai laici. Si studierà la liturgia del funerale e poi tanto tempo dedicato alla pastorale del lutto con alcune questioni teologiche sul fine vita. L’idea non è soltanto ‘vado lì e celebro’ ma accompagno la famiglia nel momento della perdita. Nella diocesi abbiamo già 400 persone formate come guide per la celebrazione della parola in assenza dei presbiteri. Diciamo che il corso si rivolge a chi ha già una minima preparazione è una sorta di specializzazione”, ha spiegato all’Adnkronos Reinhard Demetz, direttore dell’Ufficio Pastorale Diocesi Bolzano-Bressanone.
Il prete dura benché i ciechi soltanto non s’accorgono che egli è il primo a farsi beffe delle favole che spaccia, disse un impettito Giuseppe Garibaldi. Ma il Vaticano, cosa pensa del funerale senza prete? “Da Roma non ci hanno detto niente, è il vescovo che decide. Anche a Trento ci stanno pensando, magari potremmo essere un modello per altre diocesi” ha chiarito Demetz. Amici, famiglia, conoscenti. Chiunque potrà celebrare il vostro funerale. Basterà seguire un corso le cui spese saranno coperte dalle diocesi della vostra comunità di riferimento.
La vostra anima è al sicuro, o forse no. Chissà.

 

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@_mchiara

Vuoi commentare l'articolo?

Mariachiara Oliva

Più conosciuta sotto falsa identità, i suoi migliori amici sono i libri, la musica e la scrittura. Cura un blog e ha scritto un lungo componimento poetico, ma sempre sotto falso nome. Non ama parlare di sé, preferisce che lo facciano gli altri. Ma in sua presenza, che sia chiaro. Da quando collabora con TV & Costume ha capito che il televisore non è solo un'estensione del tavolino.