Foro Italico, scoperto “elogio al fascismo”

È stato rinvenuto un testo di “elogio al fascismo”, su pergamena, nel basamento dell’obelisco del Foro Italico. Correva l’anno 1932 e, per celebrare i 10 anni dalla marcia su Roma, fu realizzato il Foro Mussolini. Venne definito il “Foro dell’impero fascista”, in quanto faceva parte del progetto di propaganda del regime fascista.

Questo testo scritto in latino è stato scoperto da due studiosi olandesi, facenti capo all’Università di Groninga. I due studiosi Han Lamers e Bettina Reitz Joosse lo hanno tradotto. Gli è stato dato il nome di “Codex Fori Mussolini”. Nel testo si fa esplicito riferimento al fascismo, si tessono le sue lodi. Il testo inoltre elogia i giovani fascisti e il loro avvenire. L’apologia delle camicie nere desta ancora orrore e angoscia. Probabilmente il testo era stato redatto per le generazioni future.

foro italico obelisco

Il regime fascista si ispirava alla storia di Roma, ai suoi antichi splendori. Pertanto si scelse il latino come lingua colta, e nacque una vera e propria retorica nazionalista fortemente legata a Roma e al suo mito. Lo storico Vittorio Vidotto, Professore della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma, facendo riferimento all’obelisco Dux, accenna alla controversia che si generò intorno a quel pesante fardello. La propaganda fascista si avvaleva anche dell’arte visiva per espandere il suo dominio, questa la tesi sostenuta da Vidotto nel testo “I luoghi del fascismo a Roma”.

Il Foro Mussolini già nel lontano agosto del 1943 fu ribattezzato sotto un altro nome: Foro Italico. L’obelisco Dux era un segno tangibile del terrore fascista, così come i cippi marmorei con impresse le date più significative del regime fascista. Erano in molti a volerlo eliminare, soprattutto in occasione delle Olimpiadi a Roma nel 1960. Questo avrebbe permesso il ritrovamento del Codex molti anni fa. Ma i costi altissimi impedirono di rimuovere quel monumento che ci ricorda ogni giorno gli errori e gli orrori della storia d’Italia.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.