Festival Internazionale del Giornalismo decima edizione

Perugia è pronta ad affrontare la decima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. In programma dal 6 al 10 aprile questo evento offrirà una panoramica generale e approfondimenti specifici sul giornalismo attuale e sul ruolo del giornalismo. “Dove sta andando il giornalismo?” è infatti la domanda alla base del festival che farà dibattere moltissimi giornalisti sia italiani sia internazionali tra di loro e con il pubblico, anch’esso parte attiva della manifestazione culturale.

Fiore all’occhiello, ormai conosciuto e stimato in tutto il mondo, il Festival Internazionale del Giornalismo offre, in cinque giorni, più di 200 eventi (suddivisi in incontri-dibattito, interviste, film, documentari, presentazioni di libri, workshop e serate teatrali) tutti rigorosamente a ingresso libero e in diretta streaming. Qui il programma della decima edizione.

Tantissime le novità partendo dai quattro talk previsti che verteranno su come sta cambiando il mondo del giornalismo e sulla battaglia per la democrazia e la libertà d’informazione affidati a Hossein Derakhshan (scrittore e blogger iraniano-canadese), a Mark Little (vicepresidente media Europa-Africa Twitter), a Iyad El-Baghdadi (attivista per i diritti umani e scrittore) e a Peter Greste (pluripremiato giornalista e corrispondente australiano). Ma questo è soltanto la punta dell’iceberg del Festival Internazionale del Giornalismo.

Numerosissimi gli ospiti italiani tra cui Mario Calabresi, Stefano Rodotà, Marco Travaglio, Enrico Mentana, Gian Antonio Stella, Sarah Varetto e Beppe Severgnini per citarne alcuni. Così come gli ospiti stranieri tra i quali Emily Bell, una delle pensatrici più autorevoli del giornalismo digitale, e Abdalaziz Alhamza e Hussam Eesa, due tra i fondatori di Raqqa is Being Slaughtered Silently (RBSS) .

Ci sarà anche un dibattito sul caso Regeni alla luce delle inchieste e della ricerca della verità tra reticenze e depistaggi a cui prenderanno parte Corrado Formigli, Karim Franceschi, Giuliano Ferrara, Paolo Flores d’Arcais e Alessandro Gassman. Ma questo è solo un assaggio di quello che il Festival offrirà.

Twitter: @Francesco Nespoli

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Nespoli

Laureato in lettere moderne all'università di Torino e in "Editoria e Scrittura" alla Sapienza. Appassionato di vari sport tra cui calcio, tennis e rugby ma di gran lunga il preferito non è tra questi. Si tratta, invece, del buon, caro, vecchio, sano subbuteo (s'intenda che parlo dell'old subbuteo e non della variante moderna definita con un asettico e privo di fantasia "calcio da tavolo"). Idolo indiscusso non può che essere l'ornitologo Peter Adolph accompagnato da P. P. Pasolini e dal cinico Nanni Moretti (quello di Palombella Rossa, in particolare).