Erika Pioletti, morta a Torino la 38enne ferita in Piazza San Carlo

La città di Torino piange uno dei suoi membri. E’ deceduta, alle ore 21. 56 di giovedì, 15 giugno, Erika Pioletti, la trentottenne di Domodossola travolta, lo scorso 3 giugno, dall’ondata della folla di Piazza San Carlo, durante la finale di Champions League tra Juve e Madrid, e ricoverata, da quella notte, per un infarto da schiacciamento, presso l’ospedale San Giovanni Bosco del capoluogo piemontese.

La sua situazione clinica, tra le più gravi sin dall’inizio, non aveva lasciato spazio a molte speranze, tanto da portarla via, dopo giorni di coma irreversibile. Dopo aver chiesto, insieme al fidanzato e ai familiari che le sono stati sempre accanto,  che non ci fosse accanimento terapeutico, i genitori, a seguito del decesso della Pioletti, hanno espresso la volontà di donare i suoi organi, un atto che non può, al momento, aver luogo, poiché “sono in corso indagini da parte della Procura della Repubblica non può rilasciare nessuna dichiarazione””.

Stando, infatti, alle dichiarazioni, riportate dalla testata “TgCom 24”, di Armando Spataro, procuratore capo a Torino, le indagini “delegate alla Digos non hanno ancora consentito di individuare l’evento che ha scatenato il panico tra la folla quella notte in piazza San Carlo”. “Considerata la delicatezza della vicenda” aggiunge Spataro “le informazioni che la riguardano continueranno a essere pubblicamente fornite da questa Procura attraverso l’emissione di comunicati stampa a firma del sottoscritto, anche al fine di scongiurare la propalazione di notizie inesatte, prive di riscontro o addirittura fantasiose”.

Nel frattempo, mentre la Procura di Torino valuterà, nelle prossime ore, la riqualificazione del reato al momento ipotizzato contro ignoti da lesioni colpose a omicidio colposo, la sindaca del capoluogo piemontese, Chiara Appendino ha espresso, via social, il proprio cordoglio per la dipartita di Erika Pioletti e ha proclamato il lutto cittadino, disposto per il giorno dei funerali.

“In un momento di così profondo dolore ogni parola sarebbe superflua” ha esordito la prima cittadina sul suo profilo Facebook, sottolineando di poter “solo esprimere le più sincere condoglianze mie e di tutta la Città a familiari e amici di Erika. Per il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino”.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

 

Erika Pioletti: l’ultimo saluto della sindaca di Torino, Chiara Apppendino

 

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.