Ennio Morricone brilla sulla Walk of Fame

Ennio Morricone è stato insignito oggi, a due giorni dagli Oscar, della stella sulla Walk of Fame a Hollywood Boulevard.

Prima  di lui solo una dozzina di italiani  erano riusciti nell’impresa tra cui Bertolucci e il soprano Renata Tebaldi.

Il maestro a ben 87 anni, ha presenziato alla cerimonia in suo onore a Hollywood, posando per i fotografi, mentre orgogliosamente esibiva la stella di ottone col suo nome che lo consegna così per sempre alla storia.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il regista americano e produttore Harvey Weinstein, ed un entusiasta Quentin Tarantino che al momento della consegna del premio ha abbracciato il maestro. Tarantino ha infatti recentemente collaborato proprio con Ennio Morricone per la realizzazione della colonna sonora del suo nuovo film candidato agli Oscar “The Hateful Eight”. Ad ulteriore testimonianza di questo legame di profonda stima e amicizia tra le due star, Tarantino presenzierà alla cerimonia degli Oscar al Dolby Theatre di Los Angeles insieme al maestro Morricone, candidato anche lui per la statuetta d’oro per la colonna sonora, il prossimo 28 febbraio 2016.

“Ho più dischi di Ennio nella mia collezione di qualsiasi altro musicista rock” ha commentato Tarantino, il quale ha anche aggiunto che il regalo più bello che ha ricevuto lavorando al film “The Hateful Eight” è proprio l’amicizia con il grande compositore italiano Ennio Morricone.

Nel 2007 Morricone ha già ricevuto l’Academy Award alla carriera ed  è a tutti gli effetti un mostro sacro del cinema e della musica: autore di centinaia di colonne sonore di successo, ha collaborato con tutti i più grandi registi, dai film di Sergio Leone a Giuseppe Tornatore, solo per fare alcuni nomi.

Oggi la sua stella brilla più che mai e non proprio giovanissimo, firma ancora musica straordinaria come la colona sonora di “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino. Morricone inoltre ha appena ritirato il Golden Globe e questo sicuramente fa ben sperare per la sua sesta nomination agli Oscar.

Tarantino, regista di film cult  come “Pulp Fiction” non ha mai nascosto la sua passione per l’ Italia e l’ammirazione per il cinema italiano, in precedenza il regista delle ” Iene” aveva solo potuto riutilizzare nei suoi film temi di Morricone scritti per colonne sonore di altri film per cui ha confessato che lavorare in questo film con Morricone è stato per lui il coronamento di un sogno.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.