Elezioni americane: Clinton presidente?

Il giorno delle elezioni USA si avvia al tramonto e quando in Italia è l’1 di notte iniziano ad arrivare i primi exit poll. Indiana e Kentucky vanno a Trump, la Clinton si assicura il Vermont, testa a testa in Georgia e Virginia. I primi dati, in generale, sembrano dare la vittoria alla Clinton. La candidata democratica avrebbe preso circa il 3% di voti in più del concorrente. Ovviamente se questi numeri venissero confermati (cosa ancora da vedersi) la vittoria dell’ex first lady sarebbe probabile nonostante lo strano sistema elettorale degli USA.

Ricordiamo che le elezioni americane funzionano per stati: ogni stato attribuisce un certo numero di grandi elettori. Questi elettori vengono assegnati tutti al candidato che ha preso più voti, anche uno solo in più. Il tutto stato per stato. Così è successo che candidati che abbiano preso più voti perdessero le elezioni (Al Gore-Bush). La cosa è facilmente comprensibile: se un candidato stravince le elzioni in uno stato ma perde di misura in cinque stati allora è possibile avere meno grandi elettori pur avendo preso in generale più voti.

La situazione attuale delle elezioni USA 2016 quindi vedrebbe la Clinton in vantaggio non solo di 3% ma anche in vantaggio a livello di grandi elettori. Gli exit poll dicono questo: la Clinton avanti 196 a 164. Ricordiamo che i grandi elettori sono 538 e quindi per diventare presidente bisogna averne 270. Questi exit poll sono già disponibili dato che in molti stati tra cui Texas e Florida è possibile votare in modo anticipato per evitare le file ai seggi. In Florida per esempio la metà degli elettori ha già esercitato il diritto di voto una settimana prima dell’Election Day.

I dati però vedono Trump comportarsi bene per cui la maggior parte degli stati è ancora in bilico. Bisognerà aspettare ancora per dati più affidabili e più aderenti alla realtà. Per il momento bisogna registrare i problemi avuti nel sistema elettorale in North Carolina. Infatti laggiù le macchine che dovrebbero dare i risultati stanno dando i numeri e le operazioni elettorali saranno particolarmente lunghe.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@FRANCESCORRAD0

 

elezioni Usa elezioni Usa elezioni Usa elezioni Usa elezioni Usa elezioni Usa elezioni Usa

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado