Djokovic si arrende, Murray trionfa a Roma

Djokovic si arrende a Roma, Murray è il nuovo principe del Foro Italico.  In una cornice romana, dalla pioggerella britannica, lo scozzese Andy Murray si è imposto in due set sul numero uno del mondo e detentore del titolo Novak Djokovic; un match che ha visto una netta vittoria di Murray sull’avversario apparso nervoso e fuori forma, irritato nei confronti dell’arbitro e della pioggerella che ha infastidito il suo tennis.

In un’ora e 35 primi lo scozzese si è imposto sul serbo con autorità, senza mai perdere di vista una serenità di colpi e di tattica, con punti precisi e quasi sempre vincenti; non a caso il serbo nel primo set si è aggiudicato solo cinque punti sul servizio dell’avversario."Djokovic si arrende" Il secondo set è sembrato cominciare con un piglio diverso per il numero uno del mondo, che è riuscito a mantenere il servizio, rischiando di aggiudicarsi un break in più di un’occasione.  Il britannico tiene duro, con determinazione, nel momento per lui più delicato fino al suo break che piega in due il serbo che viene anche redarguito con un warning per aver scagliato a terra la racchetta dopo uno scambio perso, prima di buttare al vento con errori in successione l’intero set decisivo. Djokovic si arrende e alla fine Murray si aggiudica il torneo interrompendo una serie di vittorie del duo Nadal-Djokovic che durava dal 2005. "Djokovic si arrende"Evidente è apparso l’affaticamento di Nole, appannato dopo l’incontro con Nishikori che gli aveva procurato anche una piccola lesione alla caviglia, motivo per cui il serbo avrebbe preferito un campo asciutto per evitare scivoloni ed eventuali infortuni in vista del Roland Garros, al via tra una settimana.

Lo stesso Djokovic, però, ha sportivamente sottolineato il grande tennis espresso dall’avversario che ha meritato ampiamente la vittoria, diventando per la prima volta nella sua carriera re di Roma, su di una superficie, la terra rossa, al lui non congeniale. I due dominatori attuali del ranking Atp si ritroveranno tra una settimana a Parigi per rilanciarsi una nuova sfida a suon di smash, volèe e passanti lungo linea.

Djokovic Murray Djokovic Murray Djokovic Murray Djokovic Murray Djokovic Murray 

leggi altri articoli dello stesso autore

Vai alla home page di Lineadiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Raffaele Patti