Dirigibile Hindenburg, 80 anni fa il celebre disastro

Dirigibile Hindenburg. 80 anni fa il disastro che lo distrusse con le fiamme nel giro di un minuto. Era il 6 maggio del 1937 quando il dirigibile Hindenbug partito tre giorni prima da Francoforte per una serie di viaggi per gli Stati Uniti. All’epoca era il mezzo utilizzato per i voli transoceanici. Il dirigibile era gigantesco, lungo quanto il Titanic aveva misure da record: 245 m di lunghezza e più di 200.000 metri cubi di volume e portava il nome dell’allora Presidente della Germania. Poteva portare 72 passeggeri, oltre a 61 membri dell’equipaggio. Era il più grande aeromobile mai costruito ed era stato progettato, ovviamente, per essere riempito di elio ma l’embargo statunitense rese impossibile reperire le giuste quantità di elio così si ripiegò sull’idrogeno che però è estremamente più infiammabile.

 

Dirigibile HindenburgQuella mattina il dirigibile Hindenburg era atteso a Lakehurst nel New Jersey, i passeggeri sarebbero poi stati portati a Newark dove sarebbero stati smistati sui voli interni per raggiungere le varie destinazioni. Mentre attendeva di essere attraccato improvvisamente prese fuoco. Le cause non sono mai state del tutto chiarite. Probabilmente un accumulo di elettricità statica provocò delle scintille che a contatto con l’idrogeno produssero l’incendio. Ma nessuna delle vittime risultò essere morta per bruciature da idrogeno, morirono tutti per essersi lanciati dall’aeromobile per sfuggire alle fiamme ma chi rimase dentro si salvò. Il disastro ebbe un’eco mediatica enorme. I cinegiornali dell’epoca trasmisero le immagini del disastro per mesi. E grazie a questo, anche se non fu uno dei disastri più gravi della storia, viene anche oggi ricordato. Le immagini del dirigibile che in un solo minuto prende fuoco e si schianta al suolo terrorizzarono gli spettatori ed a quel punto non c’era più nessuno disposto a salire su macchine simili. Di fatto la tragedia del dirigibile Hindenburg mise fine al trasporto di passeggeri su enormi aeronavi rigide.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@MassimoSilla_

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna