Crolla palazzina ad Ariccia: due feriti

Crolla palazzina ad Ariccia- Ieri sera verso le 18:40 ad Ariccia, provincia di Roma, un’esplosione ha fatto crollare una palazzina bifamilare posta al civico 47 di via Rufelli. Ad accorrere sul luogo sono state quattro squadre di Vigili del Fuoco dotate di carro crolli, autogru, autoscala ed un’unità cinofila. Sul posto sono poi accorsi anche i Carabinieri della stazione di Ariccia e della compagnia di Velletri.

Crolla palazzina ad Ariccia- Dalle macerie i Vigili del Fuoco hanno estratto vivi due coniugi che abitavano lo stabile insieme alle loro due figlie. Delle due figlie una non era in casa mentre l’altra è uscita con le proprie forze dalle macerie e non sembra aver riportato conseguenze fisiche. Diversa la situazione dei genitori, entrambi feriti anche se non in pericolo di vita. L’uomo, Giovanni Garofoli un pensionato di 76 anni è stato ricoverato al Policlinico Tor Vergata, la moglie, Elena Cohen Perez una casalinga di 49 anni di origine venezuelane, trovata in condizioni più gravi è stata ricoverata all’ospedale San Camillo.

Crolla palazzina ad Ariccia- Secondo le forze dell’ordine ad aver fatto crollare lo stabile è stata l’esplosione di una bombola del gas; sull’accaduto comunque indagano i Carabinieri di Ariccia. Dopo il sopralluogo le autorità competenti hanno deciso, in via precauzionale, di sgomberare anche gli stabili vicini, mentre hanno dichiarato inagibile la palazzina parzialmente crollata.

Non lontano da Ariccia e cioè a Velletri sempre nel pomeriggio di ieri è avvenuto un altro incidente simile. Anche lì c’è stato uno scoppio in un appartamento posto al primo piano di un palazzo sito in via Paolina. A causa dell’incidente sono rimaste ferite due persone. Sul luogo sono accorsi 118, Polizia e Vigili del Fuoco ed è stata evacuata l’intera palazzina per motivi precauzionali. In questo caso gli inquirenti credono che ad aver causato l’esplosione sia stata una fuga di gas.

 

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado