Cremonese – Alessandria: le tigri tornano alla vittoria

La favola Alessandria che aveva incantato in Coppa Italia inciampa con la Cremonese. Le tigri s’impongono per 2 a 1 sui grigi ritrovando una vittoria che mancava da ben 7 turni. Mentre per gli uomini di Gregucci nuova battuta d’arresto. Infatti, nonostante la vittoria di misura sul Cuneo nel turno precedente, avevano collezionato due pareggi e una sconfitta. Probabilmente i proibitivi impegni in Coppa Italia hanno tolto energie per il campionato.

È stata una partita all’insegna delle novità quella al Giovanni Zini. Due esordi felici nelle fila della Cremonese. Uno riguarda il mister Fabio Rossitto e l’altro il bomber di razza Marco Sansovini, autore della prima rete del match. L’attaccante delle tigri sblocca il risultato al tredicesimo minuto. L’Alessandria risponde dieci minuti dopo con un gol di Nicco. La partita è accesa e piena di emozioni ma il primo parziale si chiude in parità. La ripresa si apre con una leggerezza difensiva dell’Alessandria: Sosa sbaglia il retropassaggio al portiere, ne approfitta Maiorino che riporta in vantaggio la Cremonese. I grigi cercano disperatamente il pareggio ma non riescono a trovare lo spunto giusto. Dal 75’ è un assedio alla porta difesa da Travaglia ma l’Alessandria spreca ogni occasione creata. L’ultima emozione arriva in pieno recupero, precisamente al 95’, quando Fishnaller aveva infilato Travaglia ma il gol viene annullato per fuorigioco. Accese le proteste dei giocatori dell’Alessandria ma ciò non porta a nulla. L’arbitro fischia la fine e la Cremonese festeggia il ritorno alla vittoria con il nuovo mister Rossitto.

Tre punti preziosi per le tigri di Cremona che si allontanano così dalla zona playout, ora distante 8 punti. Per l’Alessandria, invece, è una sconfitta che costa il secondo posto a favore della A.C. Feralpi Saló, vittoriosa al Turina per 2 a 0 contro la Pro Patria, fanalino di coda del Girone A di Lega Pro.

Twitter: @Francesco Nespoli

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Nespoli

Laureato in lettere moderne all'università di Torino e in "Editoria e Scrittura" alla Sapienza. Appassionato di vari sport tra cui calcio, tennis e rugby ma di gran lunga il preferito non è tra questi. Si tratta, invece, del buon, caro, vecchio, sano subbuteo (s'intenda che parlo dell'old subbuteo e non della variante moderna definita con un asettico e privo di fantasia "calcio da tavolo"). Idolo indiscusso non può che essere l'ornitologo Peter Adolph accompagnato da P. P. Pasolini e dal cinico Nanni Moretti (quello di Palombella Rossa, in particolare).