Debutta sugli scaffali dei supermercati la crema pan di stelle

Dopo settimane di rumors e attese è ufficiale: la crema pan di stelle targata Barilla ha fatto il suo debutto sugli scaffali dei supermercati.  La vendita è iniziata ufficialmente il 7 gennaio 2019 e anche se la reperibilità della degna rivale della Nutella è ancora bassa, è possibile acquistarla nei più grandi ipermercati come Auchan.

Crema pan di stelle: oltre al cacao c’è di più!

La ricetta segue le orme di quella già vincente dei Pan di Stelle, includendo anche la granella degli stessi biscotti. Al posto del tanto discusso olio di palma la crema spalmabile include olio di girasole, elemento che persiste negli ingredienti e non sembra aver intenzione di abbandonare la storica Nutella che, dal canto suo, non sembra temere la nuova arrivata. La Ferrero non teme in alcun modo l’esordio della crema pan di stelle, restando nella ferma convinzione che l’entrata del nuovo prodotto in commercio incrementerà solo l’ampliamento del settore a vantaggio di questo. Ma vediamo cosa contiene oltre l’olio di girasole e la granella pan di stelle questa novità.crema pan di stelle

Come si evince dalla tabella nutrizionale la quantità di zucchero è sensibilmente ridotta rispetto alla Nutella in favore delle nocciole 100% made in Italy. Anche la scelta del caco utilizzato per la crema pan di stelle è “etica”, il cui acquisto supporta la Fondazione Cocoa Horizons, nata per mano di Barry Callebaut -uno dei più grandi produttori di cacao e cioccolata al mondo-. Lo scopo di questa fondazione è quello di migliorare i mezzi di sussistenza dei coltivatori di cacao e delle loro comunità con una coltivazione imprenditoriale sostenibile al fine di aiutare il maggiore sviluppo delle comunità di coltivatori. Anche i grassi saturi e la calorie sono ridotte rispetto a quelle della Nutella.

La crema pan di stelle è disponibile in due formati: da 300gr e 330gr, la guerra a suon di cucchiaino è iniziata!

Vai alla homepage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @amiraabdel13

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e formosa (perché grasso è bello o perlomeno simpatico) e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 nella sezione Gossip e Tv dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.