Commissione banche, Casini eletto Presidente

«Dall’inizio della legislatura si sono istituite commissioni d’inchiesta per quasi ogni argomento. E’ un cedere continuo alla demagogia e alla propaganda che non mi trova d’accordo». Parole e musica di Pierferdinando Casini, eletto a maggioranza assoluta Presidente della nuova commissione d’inchiesta sulle banche. Questo nuovo gruppo di lavoro in sede parlamentare avrà il compito di far chiarezza sulle vicende legate alle banche italiane in crisi: il tutto in pochissimi mesi e con la preponderante scadenza (ormai prossima) delle elezioni politiche. Per di più, non bastasse la ratio populistica su cui si innesta la nuova Commissione, viene posto a capo della stessa un personaggio politico con competenze in materia bancaria pari a 0. Questo nonostante le varie parentele e amicizie vantate nel mondo degli istituti di credito. E’ il trionfo della barbarie politica, uno schiaffo in pieno volto ai risparmiatori truffati dai casi delle banche venete e di MPS.

Casini eletto Presidente

«Guiderò la commissione senza timidezza per indagare le responsabilità personali o istituzionali, ma chi è un cerca di palcoscenico per una lunga campagna elettorale non troverà sostegno nel presidente. Abbiamo poco tempo a disposizione» queste le parole di Pierferdi a margine della sua elezione, tra l’altro portato da questa novità istituzionale a lasciare la presidenza della Commissione esteri. Dura la reazione del senatore M5s Enrico Cappelletti «Il Pd e la maggioranza hanno eletto Pier Ferdinando Casini, un conflitto di interessi vivente amico di diversi banchieri e suocero di quel Caltagirone che oltre ad essere il principale finanziatore del Udc è stato vicepresidente e azionista di Mps. Lo stesso Casini, poi, è diventato da pochi mesi socio di Carisbo, fondazione azionista di Intesa San Paolo. Una commissione d’inchiesta nata in grave ritardo e sotto i peggiori auspici viene oggi di fatto dichiarata morta. Il messaggio lanciato dal Pd ai risparmiatori truffati è chiaro: non avranno giustizia».

 

torna alla homepage di Lineadiretta24

leggi altri articoli dello stesso autore

@federicolordi93

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Lordi