Cinque luoghi più belli di Milano secondo il New York Times

I cinque luoghi più belli di Milano. Pochi giorni fa è stata stilata una lista dei cinque luoghi di Milano secondo il New York Times più belli, interessanti e caratteristici. Si tratta di attrazioni ben lontane dalla solenne monumentalità del Duomo, della Pinacoteca di Brera o della Galleria Vittorio Emanuele. Il New York Times suggerisce un percorso metropolitano che va da negozietti per uno shopping di nicchia, a locali particolarmente suggestivi, con lo scopo di penetrare a fondo lo spirito della città. La lista dei cinque luoghi di Milano secondo il New York Times, assolutamente irrinunciabili, è circoscritta alla zona Isola del capoluogo lombardo, vicino ai grattacieli del “Bosco Verticale” realizzato in occasione di Expo. Un quartiere, al nord del centro città, che sta vivendo un periodo di grande splendore, grazie ad un processo di gentrificazione (quel fenomeno di rivalutazione socio-culturale che hanno subito altre zone illustri di città metropolitane come Soho a New York).

Il percorso urbano attraverso i cinque luoghi di Milano secondo il New York Times è inaugurato da una tappa culinaria. Fiordiponti Backery&Café, forno di tradizione ligure trapiantato a Milano in in via Pollaiolo 9 e viale Monte Nero 5, ha per specialità la focaccia genovese, la farinata e la torta Pasqualina, oltre a pane e prodotti di pasticceria. Un punto d’incontro ideale dalla colazione all’aperitivo.

Si prosegue con un’altra meta gastronomica: Ratanà in via Gaetano de Castillia 28. Prima ancora del palato, è la vista a rimanere estasiata. Il ristorante, specializzato nella cucina locale con risotto alla milanese, sorge in un ex magazzino ferroviario, in una palazzina di inizio novecento.

cinque posti di Milano secondo il New York Times

Al terzo posto, nella lista dei cinque luoghi di Milano secondo il New York Times, troviamo il Bar Frida (via Pollaiolo 3). Una veranda con edera rampicante fa da volta a questo locale e alle sue serate di interesse culturale, quali mostre fotografiche o proiezioni di film.

Ma un percorso non è “urban”, se non prevede una sosta in un negozio di abiti di seconda mano! Ambroeus Milano, in via Pastrano 15, ha aperto da circa un anno e non vende solamente vestiti, ma anche accessori per uomo e per donna. Ovviamente Ambroeus è interessato anche alla vostra merce, pagandovi in contanti il 35 % del prezzo finale degli oggetti, oppure in voucher validi nel negozio pari al 50 % del valore di mercato.

Cinque posti di Milano secondo il New York Times

Dulcis in fundo… Artico è una gelateria in via Luigi Porro Lambertenghi 15. La rivista newyorkese suggerisce il pistacchio salato e il cioccolato peruviano.

Beh, ora non mi resta che augurarvi, buona passeggiata milanese!

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@letiziadelpizzo

Vuoi commentare l'articolo?

Letizia Del Pizzo

Mi chiamo Letizia Del Pizzo e sono nata a Roma nel 1991. Ho una laurea magistrale in Lettere Moderne e al momento frequento un master in Economia e Gestione dell'Arte e dei Beni Culturali presso la Business School di Roma de Il Sole 24Ore. Ho viaggiato molto, ma il mio sogno è contemplare il paesaggio silenzioso intorno alle rovine di Machu Picchu. Trascorro il mio tempo libero dedicandomi alla lettura, al cinema e alle serie tv. Adoro passeggiare con miei amici per la città e scoprire le continue iniziative culturali. Mi piacerebbe diventare una giornalista, una scrittrice o una critica cinematografica, perché sono convinta che le passioni acquistano valore quando vengono trasmesse.