Cinema, morto il regista di Rocky

È morto il regista di Rocky e di Karate Kid, John G. Avildsen, a Los Angeles all’età di 81 anni. Suo figlio Antony ha annunciato la triste notizia alla stampa spiegando che suo padre soffriva da tempo a causa di un terribile cancro al pancreas. John G. Avildsen cercò di raggiungere il successo come regista con Rocky.

Sylvester Stallone, all’epoca un attore quasi sconosciuto, nel 1976 scrisse la sceneggiatura di Rocky e interpretò magistralmente il personaggio del pugile italo-americano Rocky Balboa, un pugile operaio dal cuore d’oro di Philadelphia. Questo cult movie diretto dalla regia di John G. Avildsen valse al film la vittoria di ben tre premi Oscar: miglior film, miglior regia e miglior montaggio. Sylvester Stallone invece ricevette per questo fortunato film la nomination all’Oscar sia come attore protagonista che come sceneggiatore.

Inserito dall’American Film Institute tra i migliori cento film statunitensi, nel 2015 è stato annoverato al secondo posto della classifica dei migliori film sportivi dal Rolling Stones. Quando nel 1977 John G. Avildsen vinse l’Oscar per la miglior regia, disse alla stampa: «Rocky ha dato la speranza a moltissime persone, e non c’è niente di meglio che dare la speranza agli altri. Io nella mia vita ho ricevuto molto dagli altri. Sylvester Stallone ad esempio mi ha dato il suo cuore e il meglio di sé».

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.