Caronte: esplode oggi il caldo torrido

Vi siete goduti, nelle prime ore di stamane, gli ultimi istanti di frescura? Mi auguro di sì, perchè è arrivato Caronte: come suggerisce il nome, che Dante aveva attribuito al traghettatore delle anime negli Inferi, Caronte traghetterà l’Italia in un altro ‘inferno’, quello del caldo torrido.

A causa dell’alta pressione di matrice africana, avremo infatti temperature che raggiungeranno i 40° con punte di 41 e 42 gradi. Sembra che questo caldo non abbia precedenti, almeno negli ultimi 15 anni. La zona più a rischio sembra essere il Nord, per cui si prevede il superamento dei 40 gradi nella zona compresa tra il Ferrarese, Modenese e il Mantovano. D’altronde proprio di ieri è la notizia della dichiarazione dello stato d’emergenza per siccità nelle province di Parma e Piacenza: infatti mentre nel 2016 i metri cubi di acqua utilizzabili in Emilia Romagna erano 18, quest’anno sono 5, a causa della scarsità di precipitazioni. E le risorse idriche sembrano scarseggiare anche in Lombardia, Piemonte, Lazio e Toscana. Al centro avremo temperature un po’ più basse, comprese tra i 33 e i 34 gradi. Non si escludono però zone in cui si toccheranno i 37 gradi. 34/36 gradi previsti anche al Sud, dove a fine mese sembra l’aria diventerà irrespirabile: ci saranno punte di 43-44 gradi. Nelle isole la situazione è ‘attenuata’: massimo 37 gradi.

In attesa di domenica Come riporta meteo.it, “Per domenica invece è possibile un primo cambiamento del tempo, con l’arrivo di una perturbazione atlantica che potrebbe portare temporali diffusi e un po’ di fresco (anche 7-8 gradi in meno) sulle regioni settentrionali”. Intanto, per combattere contro ‘Caronte’ si consiglia di: bere tanta acqua, evitare di uscire nelle ore più calde, seguire una dieta piuttosto leggera e ricca di frutta di stagione. Validi aiuti, oltre gli integratori di magnesio e potassio, possono essere menta, salvia, ginseng e rosmarino.

Vai alla homepage di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore
Twitter: @ludovicapal

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta