Canone Rai in bolletta, nulla di certo

I tempi tecnici per inserire il Canone Rai in bolletta da gennaio 2015 sono ormai stretti e quello che fino a pochi giorni fa sembrava un provvedimento già impacchettato e pronto per essere attuato già dai prossimi pagamenti, rischia di slittare a data da destinarsi.
A dispetto dei commenti del sottosegretario all’Economia Antonello Giacomelli che a Radio 24 aveva parlato di canone in bolletta già da gennaio, il Governo sembra adesso prendersela con calma. La misura, che in prima battuta, doveva entrare nella prossima legge di stabilità, sembra essersi arenata infatti a causa delle tempistiche troppo strette per l’organizzazione dei tariffari e dei pagamenti previsti per il 2015.
Ricordiamo che l’obiettivo del Governo era quello di ridurre l’evasione sui pagamenti del canone Rai, aggregandolo nella bolletta dell’energia elettrica secondo la regola del “pagare meno, pagare tutti”. Le tariffe infatti, secondo le stime iniziali, sarebbero scese di un 40% circa ma, con questa modalità di pagamento, si sarebbe ridotto notevolmente il rischio di evasione che attualmente si aggira intorno ai 600 milioni di euro.

Vuoi commentare l'articolo?

Maria Chiara Pierbattista