Canile-lager a Verona

Un nuovo canile-lager è stato scoperto alla periferia di Verona, dal Comando provinciale del corpo forestale dello Stato, dopo una segnalazione da parte della Lav. La proprietaria è stata denunciata e dovrà rispondere al reato di maltrattamento di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura.
Gli animali sequestrati sono quaranta cani e quattro gatti. Le taglie andavano dai pinscher ai pastori tedeschi, alcuni anche cuccioli di neanche un mese. Proprio quest’ultimi sono stati nascosti nei rifiuti per non farli trovare alle guardie. Per quanto riguarda i gatti sono di razza siamese. Gli animali si trovavano in condizioni pessime, con gabbie molto piccole e piene di fango ed escrementi, oltre ad essere coperte da dei teli per attutire i rumori. Il veterinario che ha controllato gli animali ha riscontrato diverse fratture e traumi dovuti probabilmente a dei maltrattamenti precedenti. La proprietaria del “carcere” si è rifiutata più volte di presentare le documentazioni attinenti agli animali alle guardie forestali. Ora queste piccole vittime sono state date in custodia alla Lav di Verona.

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Donati