Cagliari: coppia di coniugi uccisi dal figlio

Ha confessato Igor Diana, il figlio 28enne dei coniugi uccisi a Settimo San Pietro in provincia di Cagliari. Il ragazzo ha ammesso di aver ucciso i genitori adottivi Giuseppe Diana di 67 anni e Luciana Corgiolu di 62 anni. Li ha massacrati prendendoli a bastonate e per finirli li ha sgozzati con un coltello. Dopo il duplice omicidio, avvenuto con molta probabilità  tra domenica e lunedì notte, Igor Diana, il ragazzo di origine russa adottato insieme al fratello più piccolo, è uscito a comprare della droga e poi tornato a casa ha dormito con i cadaveri dei genitori.

Durante la notte è stato sentito dal magistrato nell’ospedale di Iglesias dove è stato ricoverato per essere rimasto ferito durante la sparatoria con la polizia che ha messo fine alla sua fuga. I rapporti con i familiari non erano mai stati facili, ma dopo che il ragazzo è stato coinvolto in un incidente stradale mortale, è cambiato lui e di conseguenza i rapporti con i genitori. Era diventato più aggressivo e prepotente, aveva cominciato a bere, a fare uso di droghe e a pretendere soldi dai genitori.

“È stato un raptus, non so cosa mi sia preso e li ho uccisi, non ricordo nulla”. Questa è una delle frasi rilasciate al magistrato durante la notte. Igor Diana è stato arrestato per tentato omicidio e porto e detenzione di arma per il conflitto a fuoco.

Vai alla home page di LineaDiretta24


Leggi altri articoli dello stesso autore

 

 

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Marco Juric

si avvicina al calcio giocato, e alla Roma, grazie alla chioma fluente di Giovanni Cervone. Non contento, pur rimanendo folgorato dalla prima autobiografia di Roy Keane, non si innamora del Manchester United, ma del Nottingham Forest. Dopo i primi trent’anni di osservazione partecipante, ha quindi deciso di passare gli altri trenta che gli rimangono a scriverne.