Bombe USA sulla Siria. Attaccata base di Shayrat

Sferrato l’attacco USA alla Siria. Nella nottata di oggi 59 missili Tomahawk sono stati lanciati sulla base militare siriana di Shayrat. Secondo fonti della Casa Bianca, sarebbe infatti da qui che sarebbero partiti gli attacchi chimici sulla provincia di Idlib. I missili sono partiti dalle portaerei americane nel Mediterraneo. Questo è il primo attacco USA alla Siria dall’insediamento del presidente Donald Trump. ‘Nessun bambino dovrebbe soffrire’ come i bambini di Idlib, ha affermato il presidente Trump commentando l’attacco. Ha poi aggiunto che questo attacco USA alla Siria è nel ‘vitale interesse della sicurezza’ degli Stati Uniti. La Siria avrebbe ignorato gli avvertimenti del consiglio di sicurezza dell’ONU, secondo Trump,

attacco usa alla siriache ha poi richiesto l’appoggio del resto del mondo per ‘sconfiggere la piaga del terrorismo’.

Le notizie sugli esiti dell’attacco sono vaghe. Secondo Talal Barazi, governatore della provincia di Homs, sarebbero cinque i morti nell’attacco USA alla Siria: tre militari e due civili. Altre sette persone sarebbero ferite. Un bilancio quantomeno positivo (secondo i punti di vista) a fronte di 59 missili lanciati.

Immediate le reazioni internazionali. In prima linea contro l’attacco USA alla Siria c’è ovviamente la Russia. Secondo Mosca, infatti, quello della strage di Idlib è solo un pretesto. ‘È evidente – afferma il ministro degli esteri russo – che l’attacco con missili da crociera americani è stato preparato in anticipo. Ad ogni esperto è chiaro che la decisione di effettuare gli attacchi è stata presa da Washington prima degli eventi di Idlib che sono stati semplicemente usati come pretesto per una dimostrazione di forza’. L’attacco USA alla Siria ‘viola la legge internazionale. Washington ha compiuto un atto d’aggressione contro uno Stato sovrano’ ha sottolineato il presidente russo Putin che però ha ricordato che l’appoggio al regime di Assad non è incondizionato ma ‘è inaccettabile accusare qualcuno finché non viene condotta un’approfondita indagine internazionale sull’accaduto’.

 

Twitter: @g_gezzi

Vai alla homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.