Blitz antidroga Sud Italia: arresti in Sicilia e Calabria

Blitz antidroga Sud Italia. L’operazione “Ciclope 2” del nucleo investigativo di Catania ha portato nella notte a 6 arresti e 3 provvedimenti cautelari notificati in carcere. L’ordinanza cautelare del Gip ipotizza associazione mafiosa e traffico di droga aggravato dal metodo mafioso, le nove persone coinvolte apparterrebbero al gruppo di Michele d’Avola, operante sul territorio di Vizzini (Catania) e Francofonte (Siracusa), legato ai clan mafiosi Santapaola-Ercolano e Nardo.

A Vizzini ci sarebbe stata la presenza di un gruppo dedito al traffico ed allo spaccio di grosse quantità di sostanze stupefacenti provenienti dall’Albania rivendute nelle province di Catania, Siracusa e Ragusa. Nell’inchiesta emergono i ruoli di rilievo di Carmela Quaderno, convivente di D’Avola, e di Gianluca Giarrusso, 35 anni, che avrebbe svolto il ruolo di reclutatore degli affiliati e a pagare le loro spese, anche da detenuti.

Nella mattinata un’altra operazione, questa volta del reparto aeronavale della Guardia di Finanza in collaborazione con la guardia costiera greca ed arei portoghesi e spagnoli operanti nel Mediterraneo all’interno dell’agenzia Frontex per l’antimmigrazione, ha portato all’individuazione di un potente gommone sulle coste joniche che aveva appena trasportato grandi quantitativi di marijuana dall’Albania alla Calabria. Arrestati tre scafisti e quattro responsabili del traffico a terra.

 

Vai alla homepage di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

maurizio Gaddi