Blitz antidroga: 26 arresti a Tor Bella Monaca

arresti a tor bella monacaAlle prime luci di questa mattina è scattata l’operazione della Polizia di Stato denominata Nido dell’Aquila che ha portato le forze dell’ordine ad effettuare ben ventisei arresti a Tor Bella Monaca.

Almeno duecento agenti dei commissariati di Casilino Nuovo e Appio Nuovo, in collaborazione con il personale della Squadra Mobile, si sono mobilitati prima dell’alba per dare esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di ben ventisei persone. Le accuse, a vario titolo, comprendono i reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, spaccio, possesso di armi e riciclaggio di denaro.

Le operazioni hanno portato al trasferimento diretto in carcere per ben sedici arrestati, mentre per gli altri dieci sono scattati gli arresti domiciliari. Sono inoltre state effettuate trentacinque perquisizioni domiciliari che hanno portato al sequestro di ben tre appartamenti, di un terreno e di una notevole quantità di armi e stupefacenti.

Centro nevralgico della vasta attività di spaccio era un appartamento sito in Via Giovambattista Scozza, nel cuore del quartiere romano di Tor Bella Monaca. Più che un semplice di spaccio di stupefacenti, il sistema che la banda capeggiata da due pregiudicati aveva perfezionato si basava su una fittissima rete di collaboratori, molti dei quali risultavano essere incensurati e “insospettabili”. Così l’organizzazione ha potuto prosperare per anni, attirando però le attenzioni delle forze di pubblica sicurezza già dal 2014.

Le indagini hanno portato nel corso dei due anni successivi all’arresto in flagranza di 53 appartenenti alla banda criminale, alla denuncia di 10 persone per reati connessi, al sequestro di euro 34.000 come proventi dell’attività di spaccio, di due armi da fuoco e munizioni, di mezzo chilo di cocaina in 1.760 dosi pronte alla vendita e 475 dosi di Hashish e Marijuana, per un peso di 1,5 Kg. A margine delle azioni contro gli appartenenti alla banda criminale sono state segnalate anche circa 200 persone come consumatori abituali di sostanze stupefacenti.

@aurelio_lentini

 Torna alla home di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Aurelio Lentini

Laureato in Scienze Storiche presso L'università Statale degli Studi di Milano, oggi conduce una piccola libreria online, collabora con varie testate online, scrive, e tenta di venire a capo del mondo prima che il mondo venga a capo di lui.