Biglietti Milan, entusiasmo a San Siro contro il Craiova

BIGLIETTI MILAN – Dopo la vittoria all’andata contro il Craiova grazie al gol di Ricardo Rodriguez, l’entusiasmo per il nuovo Milan non diminuisce: la società ha comunicato che è stata raggiunta quota 56mila biglietti venduti per il ritorno del preliminare di Europa League contro il Craiova di Devis Mangia in programma giovedì a San Siro. Una quota straordinaria, vicina a quella dei big match dell’anno scorso (54.000 contro Napoli e Roma), ma che rimane ben distante dai 77.000 registrati contro Inter e Juve.

CRESCE L’ATTESA – C’è grandissima attesa per l’esordio casalingo degli uomini di Vincenzo Montella, tanto che gran parte del popolo rossonero, nonostante la partita sia nel periodo delle ferie, si è dato appuntamento sugli spalti anche attraverso i social i social, dove è stato lanciato l’hashtag #in50.000. “Un segnale forte della voglia del popolo milanista di tornare protagonista in Italia e, in questo caso, in Europa” si legge sul sito ufficiale del Diavolo, che continua a essere protagonista anche sul mercato.

LUNGHE FILE PER GLI ABBONAMENTI –  A Casa Milan si registrano lunghe file di tifosi ansiosi di sottoscrivere l’abbonamento stagionale: si è appena conclusa la fase di prelazione riservata agli abbonati nella scorsa stagione, ed è scattata la vendita libera. L’anno scorso furono appena 16mila gli abbonamenti venduti, il peggior dato nel trentennio di presidenza Berlusconi: di questi circa il 90% ha deciso di rinnovare l’abbonamento. Il grande colpo in attacco promesso dalla nuova presidenza cinese potrebbe far schizzare verso l’alto il numero delle tessere vendute per la prossima Serie A, che partirà il prossimo 19 agosto. Il Milan farà il suo esordio in trasferta a Crotone, mentre la prima gara casalinga sarà quella contro il Cagliari, dove l’obiettivo sarà quello di toccare quota 70mila presenze a San Siro.

Vai alla home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

@maurizio_gaddi

Vuoi commentare l'articolo?

maurizio Gaddi