Berlusconi, liquidazione da 180mila euro

La decadenza di Berlusconi potrebbe costarci cara. Se il 27 novembre Palazzo Madama voterà sì, infatti, il Cavaliere intascherà un assegno di buonuscita di ben 180.000 euro. Si tratta della liquidazione prevista per tutti gli ex parlamentari al termine del mandato, calcolata in base alla durata della carica. È «una beffa inaccettabile» per il Movimento 5 stelle che ha già chiesto l’intervento del Presidente Grasso. Ieri, la capogruppo Taverna è intervenuta in aula per sollecitare tutti i colleghi Senatori a opporsi questo scandalo. «Il Senato, a seguito di una sentenza definitiva per frode fiscale, dovrà indennizzare il senatore Berlusconi di 180mila euro, perché in carica parlamentare sin dal 1994», ha dichiarato. 

Vuoi commentare l'articolo?

Costanza Giannelli

Nasce e cresce (poco, in realtà) in Toscana. Nel 2013, dopo la laurea in Storia Contemporanea si trasferisce a Roma, dove approda alla redazione di Lineadiretta24. Lettrice onnivora e incontenibile logorroica, è appassionata di politica, diritti, storia, De Andrè e Scrubs, non necessariamente in quest’ordine. Curiosa di natura e polemica per vocazione, ama l’India e colleziona lauree, ma giura che la terza sarà l’ultima.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->