Autobus Roma: dopo il fuoco sul 63, arriva la pioggia sul 792

Autobus Roma – Piove dal tetto sul 792. E qualcuno apre l’ombrello.

Per vederla con ottimismo, potremmo dire “autobus bagnato autobus fortunato”. Tuttavia, qui non siamo alla fiera dell’est di Branduardi, dove venne l’acqua che spense il fuoco, ma a Roma, sulla Linea 792, che collega Via Giovanni Eudes, in zona Pisana, a Porta San Giovanni. Dopo le fiamme che la scorsa settimana hanno bruciato il 63, il cielo ha pensato bene di dare una mano ai romani: l’acqua spegne il fuoco, ed è per questo che, ieri mattina, i passeggeri della linea 792 dell’Atac erano sicuri che sarebbero arrivati a destinazione senza ustioni: all’altezza di Viale Marconi l’acqua della pioggia ha cominciato a penetrare dal tetto dell’autobus, senza risparmiare i passeggeri, che si sono barcamenati come potevano per poter completare la corsa. Mentre qualcuno osservava che se durante la percorrenza dei rettilinei era più facile non bagnarsi, così non era alle curve, dove i getti d’acqua cadevano con più prepotenza, altri cercavano di individuare un posto al riparo dall’acqua, possibilmente vicino al cilindro corrimano per tenersi in equilibrio, e qualcuno non si era ancora accorto di dover strizzare la manica della giacca. C’è anche chi ha esordito dicendo di sentirsi più tranquillo rispetto al pericolo di incendi, mentre qualcuno, per rimanere seduto e non perdere il posto (non facile da conquistare sulle linee romane), ha preferito aprire l’ombrello per ripararsi.

Scesi al capolinea, a Porta San Giovanni, i passeggeri si sono trovati alle prese con una nuova sfida: riuscire ad attraversare la strada semiallagata per via di un avvallamento del manto stradale che, tuttavia, aveva reso il panorama molto più suggestivo del solito, richiamando alla mente la Laguna di Venezia. Sfida nella sfida: riuscire a rimanere asciutti al passaggio delle automobili durante l’attesa per l’attraversamento.

autobus-roma-4autobus-roma-3

È certamente andata peggio ai passeggeri della linea 63, che la scorsa settimana sono stati evacuati dall’autobus, in Via del Tritone, a seguito di un allarme che si è concluso con una donna ustionata, un autobus carbonizzato ed un palazzo annerito. Ma anche i passeggeri del 792, ieri mattina, all’arrivo a destinazione si sono sentiti un po’ eroi.

Vai alla home

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Ramona Bastiani

Io so di non sapere, diceva Socrate, ed è questo che mi spinge ad incamminarmi su sentieri inesplorati. Da sempre appassionata di classici greci e latini, mi laureo in...lettere, diranno i lettori...e invece no: giurisprudenza. Armata di pazienza e di coraggio, dritta verso l'ostacolo: il concorso in magistratura. Nel frattempo, pratica forense e tirocinio al Tribunale penale si sono presi il loro spazio. Mi piace esprimermi, in qualsiasi forma, se non esiste la invento. Parlando, ballando, facendo shopping, suonando la fisarmonica, interpretando norme di legge o scrivendo versi in rima, io devo dire la mia. Quale occasione migliore del giornalismo? Mentre mi godo le mie metamorfosi, non rinuncio alla pizza e alla zumba.