Quattroruote: in aumento le auto con targa estera per eludere il fisco

La rivista Quattroruote torna a parlare del fenomeno in aumento delle auto con targa estera per eludere il fiscoEmilio Deleidi ci racconta che «sempre più numerose sono le auto con targa straniera che circolano sulle nostre strade. Infatti, con le targhe straniere non si paga bollo e super bollo, si riescono ad evitare le multe e si paga un’assicurazione molto meno costosa. Tutto questo è legale, come si fa? Basta fondare una società a Bucarest o Sofia e trovare escamotage per evitare il passaggio di proprietà».

auto con targa estera per eludere il fiscoÈ infatti possibile aprire società fittizie in Bulgaria o Romania, intestando la vettura a società straniere che ne curano solo la gestione, sufficiente è la rinuncia dei diritti di proprietà. Inoltre, spesso, la compravendita di vecchie auto con targa estera non viene neanche registrata al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), sancendo il passaggio di proprietà con semplici contratti privi di valore legale.

Dinanzi all’aumento del fenomeno delle auto con targa estera per eludere il fisco, Quattroruote ci spiega come sia possibile eludere la norma che impone ai residenti in Italia di circolare al massimo per un anno dall’ingresso del veicolo nei confini nazionali con un’auto di targa estera, senza provvederne alla reimmatricolazione. Il numero di ottobre ci mostra i metodi utilizzati da molti cittadini italiani per sfuggire al fisco di fronte all’immobilità del Parlamento italiano. Le norme di contrasto a questo fenomeno infatti, inserite nelle modifiche del Codice della strada, sono ferme alla Camera da quasi un anno.

 Torna alla HomePage LineaDiretta24 

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @ElisabFerrini

Vuoi commentare l'articolo?

Elisabetta Ferrini