Attacco alla privacy: il furto di dati ad Adobe

Il 4 ottobre scorso, Adobe segnalava di aver subito un attacco hacker che ha portato alla sottrazione di dati sensibili di oltre 3 milioni di utenti. A distanza di oltre un mese dall’attacco la società ha confermato non solo il suddetto furto ma, anche che gli hacker avrebbero violato circa 38 milioni di account. Sarebbero stati, inoltre, trafugati nomi, numeri cifrati e date di scadenza di carte di credito e debito. La Adobe ha spiegato di aver adottato  tra le svariate misure per proteggere i dati dei clienti anche il reset delle password, in modo da prevenire accessi non autorizzati.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->