Appello della famiglia Regeni al Papa: «parli di Giulio in Egitto» [VIDEO]

A pochi giorni dalla visita del pontefice in Egitto, arriva un appello della famiglia Regeni al Papa affinchè non passi sotto silenzio la mancanza di verità che ancora pesa sul caso del ricercatore ucciso al Cairo. Nel corso di una conferenza stampa in Senato, Paola Regeni è intervenuta dicendosi sicura «che il Papa non potrà in questo viaggio non ricordarsi di Giulio, unendosi alla nostra richiesta concreta di verità per avere finalmente la pace». La visita, programmata per il 28 e il 29 aprile prossimi, prevede l’incontro del pontefice con il grande imam di Al-Azhar, durante il quale entrambi terranno un discorso in occasione della Conferenza internazionale sulla pace. Il sentito appello della famiglia Regeni al Papa arriva dunque in occasione di un appuntamento di grande rilievo internazionale.

Claudio e Paola Regeni hanno ricordato, a più di un anno dal ritrovamento del corpo di Giulio i «14 mesi surreali e pieni di dolore, che ci hanno obbligato a non abbassare mai la guardia». Dopo la morte del ricercatore, l’Egitto non ha mai dato risposte esaustive né dimostrato di voler contribuire ad individuare gli assassini di Giulio. La famiglia Regeni ha sottolineato la mancanza di azioni concrete da parte delle istituzioni italiane, così come da quelle europee.

«Esigiamo la verità – così è intervenuta Paola Regeni abbiamo diritto alla verità per la nostra dignità, ma anche per poter guardare a testa alta negli occhi i tanti giovani che in questi mesi ci hanno scritto e ci sono stati vicini». L’appello della famiglia Regeni chiede al pontefice di ricordare la vicenda di Giulio affinchè non passi ancora una volta sotto colpevole silenzio: «Servono azioni- da parte delle istituzioni italiane ma anche europee. Italia e Europa devono essere al nostro fianco, altrimenti se non andranno avanti nella ricerca della verità, che esempio daranno ai giovani dei valori dell’Unione Europea?».

 

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter autore: @JoelleVanDyne_

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».