App da scaricare gratuitamente nel 2022: giochi, intrattenimento e cultura

App da scaricare gratuitamente nel 2022: giochi, intrattenimento e cultura

Negli ultimi venti anni il mondo ha quasi definitivamente portato a termine la transizione da analogico a digitale che tanto era stata discussa dai governi occidentali all’inizio del nuovo millennio. Attualmente è in effetti possibile trovare praticamente tutti i tipi di servizi e prodotti comodamente con un click del mouse, o con un touch se parliamo di dispositivi con schermo tattile. In questo vasto mondo dei servizi virtuali si impongono per numeri e comodità le applicazioni per i dispositivi mobili. Molte di queste gratis e, al tempo stesso molto utili, rendono la vita e il divertimento per le persone molto più facili. Vediamo alcune app da avere nel 2022. 

Intrattenimento: oltre a Netflix e Amazon c’è tanto altro

Non è un segreto che il mondo dell’intrattenimento sia il settore che ha maggiormente beneficiato dell’esplosione del digitale nel nuovo millennio. Grazie allo streaming infatti alcuni servizi come le slot machine sui casinò online ha potuto offrire la possibilità di giocare connessi da remoto e in tutta comodità anche da casa; ma ancora il mondo del gaming ha dato la possibilità di giocare con avversari o “compagni di avventura” dall’altro capo del mondo.

Se proviamo a creare due sotto insiemi del mondo dell’intrattenimento, oltre a quello del gioco, già citato, l’altro settore in continua evoluzione è sicuramente quello dei contenuti multimediali. Tutti conosciamo il colosso Netflix, e anche l’alter ego Amazon Prime, ma esistono ulteriori app per godersi serie o contenuti video e audio in streaming. Per gli amanti della radio c’è ad esempio VRadio, che permette di ascoltare le radio FM sui nostri tablet o smartphone e vanta oltre 500 mila installazioni in Italia, e si può fare lo stesso con un’altra app gratuita, Radio Semplice AM FM.

App per contenuti sportivi: azioni salienti, risultati e informazioni

Non possiamo esimerci dal citare applicazioni che apprezzeranno gli amanti dei contenuti sportivi, una delle nicchie dell’intrattenimento in streaming fra le più “abitate” in particolare in Occidente e America del Sud. Per gli amanti dello sport c’è l’app gratuita 365Score che si propone di garantire azioni salienti dei principali eventi sportivi fra calcio, tennis, basket e ancora Football e Formula Uno. Da non sottovalutare assolutamente il canale ufficiale della prima divisione di calcio spagnola La Liga TV, e anche un altro software che viene dall’Inghilterra e ha il nome di UKTVNOW.

App in ambito culturale: musei, corsi e “appuntamenti culturali”

La tecnologia ha avuto fortunatamente benefici tangibili anche nel mondo della cultura. Il territorio italiano ha una densità di siti e patrimoni di rilevanza artistica importante fra le più alte al mondo, ed è un bene che le nuove invenzioni supportino questo settore. C’è un’applicazione molto interessante a riguardo, che viene definita da FanPage come “Tinder” della cultura. Si chiama Muzing e ha lo scopo di far conoscere fra loro persone che hanno la passione per le visite ai musei. Parlando di cultura ci si può riferire anche al mondo della formazione, e le applicazioni stanno svolgendo un ruolo fondamentale nell’apprendimento continuo di molte persone che hanno poco tempo a disposizione. Oltre a marchi famosi come DuoLingo per apprendere le lingue, esistono tante piattaforme e app per intraprendere percorsi formativi in diversi ambiti. C’è Coursera, per esempio, che presenta la prestigiosa Università di Stanford fra i propri erogatori di corsi online, e poi ancora Udemy Academy con oltre 100 mila percorsi formativi, fra cui tanti usufruibili gratuitamente. Per gli amanti della programmazione, o per chi è alle prime armi, merita una menzione speciale Mimo, un’app molto intuitiva per iOS e Android che promette di insegnarci a programmare in Java, JavaScript, Python e altri linguaggi conosciuti. Il suo unico limite al momento di esistere soltanto nella versione inglese.

Insomma l’universo delle applicazioni non smette di stupire, e di toccare tutti gli aspetti della vita umana rendendo transazioni, comunicazioni e accesso alle informazioni sempre più rapidi

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.