L’inventore de “L’allegro chirurgo” non può operarsi

Nel 1964, in Illinois, un giovane studente universitario di design industriale, John Spinello, inventò l'”Allegro Chirurgo”, uno tra i giochi da tavolo più divertenti ed apprezzati degli Anni 80. Spinello, che ora ha 75 anni, all’epoca dei fatti era così giovane ed inesperto da vendere per soli 500 dollari il brevetto della sua creazione a una fabbrica di giocattoli. Ironia della sorte oggi Spinello non ha abbastanza soldi per pagarsi un’operazione chirurgica alla bocca. La sua assicurazione, infatti, non copre l’intero importo dell’intervento. Così, aiutato dai suoi amici e colleghi Tim Walsh e Peggy Brown, ha lanciato una raccolta fondi on line per riuscire a racimolare quei 25mila dollari che gli consentiranno di pagare l’operazione, una parte sicuramente infinitesimale rispetto a quanto avrà fruttato il suo Allegro Chirurgo alla fortunata fabbrica di giocattoli. Nella sottoscrizione chiedeva a tutti coloro che, da bambini, si erano divertiti con l’Allegro Chirurgo, di dargli una mano. Le donazioni hanno superato la cifra necessaria e Spinello ha ringraziato personalmente in un videoclip i “vecchi bambini” che lo hanno aiutato.

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.