L’Alfa Romeo torna in F1, dopo 30 anni, sarà partner Sauber

ALFA ROMEO DI NUOVO IN F1 – Una notizia che non potrà non far piacere a tutti i nostalgici della F1 e agli appassionati, sopratutto quelli italiani. L’Alfa Romeo, storico marchio automobilistico italiano, tornerà, dopo oltre 30 anni, a ornare la livrea di una monoposto di F1. La Sauber infatti ha stretto un accordo di partnership proprio con l’Alfa Romeo, riportando in auge uno degli storici marchi di questo sport. Il Biscione sarà anche lo sponsor principale della scuderia, il cui nome diventerà Alfa Romeo Sauber F1 Team.

LE PAROLE DI MARCHIONNE – Marchionne, CEO della Fiat nonché presidente della Ferrari, ha commentato cosi la notizia: “”È un passo significativo nella ristrutturazione del marchio Alfa Romeo, che tornerà in F.1 dopo un’assenza di oltre 30 anni: è un marchio storico che ha contribuito a fare la storia di questo sport, che si unirà ad altre case automobilistiche presenti in Formula 1 e che beneficerà anche della condivisione di tecnologia e know-how strategico con un partner di esperienza indiscussa come la Sauber. Gli ingegneri e i tecnici dell’Alfa Romeo, che hanno già dimostrato le loro capacità con Giulia e Stelvio, i modelli appena lanciati, avranno l’opportunità di mettere questa esperienza a disposizione del team Sauber e i tifosi dell’Alfa Romeo avranno l’opportunità di supportare una casa automobilistica determinata a scrivere un nuovo entusiasmante capitolo nella sua storia sportiva unica e leggendaria”.

LA NUOVA ALFA ROMEO SAUBER F1 – Questa operazione potrebbe aprire le porte della neonata scuderia al giovane talento Charles Leclerc, neo campione F2, nonchè prospetto della Ferrari Drivers Academy. Al suo fianco potrebbe sedersi l’italiano Antonio Giovinazzi, che dovrà però sudarsi il posto con lo svedese Marcus Ericsson. L’Alfa tornerà dunque in pista ben 32 anni dopo l’ultimo GP disputato in Australia nel 1985 da Riccardo Patrese ed Eddie Cheever. Nella propria bacheca di trofei spiccano i primi due mondiali piloti, rispettivamente nel 1950 con Farina e nel 1951 con Fangio.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.