Addio a Bud Spencer, il Gigante buono

Addio Bud Spencer: dopo la visita di centinaia di fans alla camera ardente allestita nella sala Promoteca del Campidoglio, oggi i funerali. “Stiamo ricevendo messaggi di cordoglio da tutto il mondo. Mio padre è stato un personaggio che ha preferito la dimensione privata ma che ha meritato, non so perché, tanto affetto. E’ stato per noi un buon padre ma abbiamo capito che andava diviso con tanta altra gente, non solo in Italia, come dimostrano le lettere che ci sono arrivate anche da Cina e Iraq” ha detto il figlio Giuseppe Pedersoli. E infatti in questi giorni sono stati numerosissime le manifestazioni di affetto nei confronti di Bud, spentosi il 27 giugno all’età di 86 anni. Non solo il compagno di tanti “spaghetti western” ha dichiarato “Sono sconvolto. Ho perso l’amico più caro”, i tweets di cordoglio sono stati numerosissimi: dal premier Renzi, a Fiorello, fino al sindaco di Napoli. Anche il Washington Post ha dedicato un intero profilo all’attore sulla sua edizione on line, ricordandone anche il passato di atleta, pilota e imprenditore.

Nella camera ardente, oltre ai fiori, una maglietta della Lazio di cui era tifoso, foto che lo ritraggono sul set dei film più popolari, una scatola di fagioli ha ricordato uno dei film preferiti dei suoi fans (Anche gli angeli mangiano fagioli) e in sottofondo le musiche dei suoi innumerevoli film cult hanno reso omaggio al grande gigante buono, da Lo chiamavano Trinità a Dio perdona, io no. Anche la sua città d’origine, Napoli, ha voluto essere partecipe del cordoglio, dedicandogli un gonfalone esposto nella camera ardente. L’apertura, che era prevista dalle 10 alle 19, è stata anticipata alle 9.30, data l’incredibile fila che si era creata fuori la sala Promoteca. Oggi, giovedì 30 giugno, l’occasione per dire “addio Bud Spencer, addio Gigante gentile” si terrà alle 12 nella Basilica di Santa Maria in Montesacro, meglio conosciuta come la chiesa degli Artisti, in Piazza del Popolo. Si aspettano, anche in questo caso, migliaia di fan che vogliono dare il proprio addio a Bud Spencer.

Vai alla home

leggi altri articoli dello stesso autore

@letiziadelpizzo

Vuoi commentare l'articolo?

Letizia Del Pizzo

Mi chiamo Letizia Del Pizzo e sono nata a Roma nel 1991. Ho una laurea magistrale in Lettere Moderne e al momento frequento un master in Economia e Gestione dell'Arte e dei Beni Culturali presso la Business School di Roma de Il Sole 24Ore. Ho viaggiato molto, ma il mio sogno è contemplare il paesaggio silenzioso intorno alle rovine di Machu Picchu. Trascorro il mio tempo libero dedicandomi alla lettura, al cinema e alle serie tv. Adoro passeggiare con miei amici per la città e scoprire le continue iniziative culturali. Mi piacerebbe diventare una giornalista, una scrittrice o una critica cinematografica, perché sono convinta che le passioni acquistano valore quando vengono trasmesse.