Abiti da bara. Negozio inglese si specializza

Abiti da bara, è questa la linea creata da una catena di negozi di abbigliamento britannica. Facendo leva sul fatto che sarà il vestito col quale passeremo la maggior parte del tempo, è stata creata una linea apposita. Basta col completo della domenica, ci vuole qualcosa ad hoc. Consci del fatto che una volta venduto nessuno poi può tornare indietro a lamentarsi per una cucitura che non va, gli inglesi della Lyst hanno creato la linea “Over my dead body” (Sul mio cadavere) anche dopo aver appurato, dopo un’approfondita indagine di mercato, che l’85% degli inglesi abbia riflettuto almeno una volta sul come vestirsi per l’ultimo viaggio e bel il 25% si sia detto disposto a spendere più di 1000 sterline per un vestito che è vero si che verrà indossato una sola volta, ma che poi non verrà più tolto. “Quello che indossiamo è un riflesso di chi siamo e della nostra personalità, e quindi non sorprende che le persone abbiano una chiara idea dei vestiti con cui vogliono essere seppelliti”, ha dichiarato Katherine Ormerod, dirigente di Lyst, “Dicono che la vita è troppo breve per indossare vestiti noiosi. Noi siamo d’accordo ed abbiamo fatto un passo in più: la morte è troppo lunga per scegliere male il proprio ultimo vestito.

 

abiti da baraOvviamente gli abiti da bara vengono creati su misura e si possono provare prima dell’estrema decisione. Perché non sia mai nell’aldilà incontri un vicino di casa di quelli con la puzza sotto al naso ed ha subito da ridire. Ma c’è chi l’ultimo viaggio se lo vuol fare comodo se è vero che il 25% dei maschi vorrebbe farsi seppellire in infradito. Le donne invece, si sa, a certe cose ci tengono di più, ed il 52% ha dichiarato che vogliono farsi seppellire in abito firmato e tacchi, ma c’è anche chi vorrebbe farsi seppellire in lingerie sexy. Che in fondo nell’aldilà c’è sempre la possibilità di incontrare Rodolfo Valentino o James Dean.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@MassimoSilla_

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna